Francesca Fioretti ricorda il suo Astori: "Non parlo mai di Davide al passato"

Francesca Fioretti, a distanza di oltre un anno dalla scomparsa del suo Davide Astori, ha voluto ricordarlo con una grande forza d'animo: "Per me ogni giorno è il 4 marzo, in ogni cosa che faccio penso che Davide non c'è più"

Davide Astori resterà per sempre nel cuore dei tifosi della Fiorentina, del Cagliari, del Milan, club nel quale è cresciuto ed ha giocato, ma non solo: resterà nei cuori di tutti gli sportivi e degli amanti del calcio. Lo sfortunato ex capitano della Fiorentina è scomparso il 4 marzo del 2018 e a distanza di oltre un anno la sua compagna Francesca Fioretti non smette di ricordarlo. Ecco le sue parole a Vanity Fair: "Per me ogni giorno è il 4 marzo, in ogni cosa che faccio penso che Davide non c'è più. Un anno straziante, difficile e impegnativo. Parlare di lui al passato per me è impossibile. Mi è caduta addosso unatragedia che però mi ha fatto trovare forze che non sapevo di avere".

La Fioretti ha poi continuato: "Prima era soltanto Fra, una ragazza della mia età, poi il destino mi ha rapinato e sono diventata Francesca, una donna che affronta sfide che non pensava di riuscire ad affrontare. Avevo paura di tutto, per mesi non ho acceso la tv né dormito nella stanza matrimoniale. Mi facevo accompagnare in bagno anche per lavarmi i denti, avevo paura di non saper più gestire mia figlia. Mi sono isolata tornando a fare le cose di sempre, lentamente ho ricostruito la mia stabilità. La vita continua". Francesca ha infine definito con due aggettivi il suo Davide: "Era un uomo eccezionale e riservato. Un bravo calciatori che si mostrava solo per la sua professione. Preferiva la vita reale".