Fuorigiri diventa magazine su «ilgiornale.it»

di Pierluigi Bonora

Nei primi anni '90, quando il Giornale ha iniziato a pubblicare settimanalmente le pagine dedicate ai Motori, la rubrica Fuorigiri, nome da nato da una breve consultazione tra i colleghi della allora redazione «Servizi speciali» diretta da Luigi Cucchi, accompagnava notizie in breve e curiosità. Quindi, c'è stato un primo cambiamento, una sorta di promozione, visto che con questo termine venivano identificati i commenti e i punti di vista sul mondo dell'automotive. Allo stesso tempo, nel 2010, il blog de ilgiornale.it è stato battezzato proprio con questo nome. Fuorigiri, dunque, come «fuori giri» sono i commenti ai fatti che hanno al centro la mobilità a motore e le sue ricadute sulla società, con l'impegno costante a mettere in luce i tanti valori del settore, tra cui quello innegabile della libertà di muoversi - quando, dove e come si vuole - ovviamente con coscienza e responsabilità, che garantisce a tutti noi. Ebbene, dal 23 gennaio ci sarà un nuovo passo avanti per Fuorigiri: identificherà, infatti, il magazine online sull'automotive ospitato da ilgiornale.it. L'iniziativa è stata progettata per staccare da quelle analoghe che affollano il panorama del web. Punterà, infatti, a proporre approfondimenti e punti di vista sui determinati temi che si presentano, attraverso una serie di rubriche che toccano il mondo dell'automotive a 360 gradi: mobilità, sicurezza, ambiente, politica, economia, design, passione, raduni, due ruote, veicoli commerciali e industriali, flotte, servizi, moda e tendenze. Ma non mancheranno le pillole su auto e mercati finanziari nonché le storie, quelle raccontate da chi le ha vissute in prima persona e vuole trasmettere le sensazioni e le emozioni provate. Fuorigiri, inoltre, presenta un'ampia sezione riservata ai video sui test, le anteprime e i Saloni, in collaborazione con la redazione di Safe-Drive, che si occupa anche di far provare una delle novità su quattro ruote ai telespettatori del programma trasmesso da oltre 100 emittenti locali, tra cui Odeon, Nuvolari e Sky 512. Una chicca è «Il tafano», spazio che punta a stimolare l'attenzione su fatti e personaggi del mondo della mobilità a motore. Ovviamente alla maniera di un tafano, cioè pungendo. Quella di Fuorigiri è sicuramente una sfida in un mondo, i siti che trattano il tema automotive, ultra affollato e spesso piuttosto ripetitivo. La missione di Fuorigiri è chiara: lasciare sempre impressa la sua impronta e, nel rispetto dello slogan che da sempre accompagna questa testata, di essere «fuori dal coro».