Gabbiadini all'Everton, il Napoli ha scelto Zaza

Gli inglesi offrono 25 milioni: De Laurentiis li girerà alla Juve che è vicina a Cuadrado

Luca Talotta

Solo 53 minuti per capire di non fare parte del progetto tecnico del Napoli. Una stagione vissuta all'ombra di Higuain, un'altra che rischia di non partire nemmeno. Manolo Gabbiadini riflette: ieri è partita la trattativa tra i partenopei e l'Everton, sul piatto ci sono 25 milioni di euro. Soldi che il club di De Laurentiis reinvestirebbe subito su Simone Zaza. Lunedì e martedì ci sono stati una serie di incontri tra il ds Giuntoli e la famiglia dell'attaccante della Juventus per capire la disponibilità dello stesso al trasferimento a Napoli. Oggi arriverà la risposta definitiva, ma il sì appare scontato alla luce anche del fatto che tutte le precedenti trattative (West Ham e Wolfsburg su tutte) paiono tramontate. L'alternativa è Kalinic della Fiorentina, anche se si tratta di una trattativa molto più complessa. Intanto si tratta per Maksimovic: il Napoli ha offerto 25 milioni di euro al Torino, i granata ne chiedono 30. La sensazione è che le prossime 48 ore possano essere davvero decisive.

Il centrocampo della Juventus è ancora orfano del rimpiazzo, numerico, di Pogba. Le piste portano sempre agli stessi nomi, con le note difficoltà del caso: su Matuidi ci sono le richieste esose sia del PSG che del giocatore, mentre negli ultimi giorni potrebbe tornare in voga Luiz Gustavo. Su Cuadrado il Chelsea si sta avvicinando alla proposta bianconera: i Blues hanno iniziato a parlare di prestito ma con obbligo di riscatto. Anche qui le prossime 48 ore saranno decisive.

La Fiorentina sa che se la Roma affonderà il colpo, Borja Valero potrebbe partire verso la Capitale. Con gli eventuali soldi incassati i viola andrebbero all'attacco di Stevan Jovetic, ormai ai margini del progetto Inter. Nerazzurri che studiano le mosse di Brozovic: dopo aver rifiutato il rinnovo da 1,8 milioni a stagione, il centrocampista sembra propenso ad una parziale marcia indietro e ad accettare la proposta della società. Il braccio di ferro iniziato dall'agente del croato non ha portato a nulla, visto anche il no deciso dell'Inter alla cessione alla Juventus. Una sua mancata partenza non dovrebbe compromettere l'arrivo di uno tra Joao Mario e Sissoko: l'occhio del Fair Play Finanziario resta vigile, ma l'Inter può impegnarsi per piazzare poi obbligatoriamente qualche colpo in uscita a gennaio.

Inizia a prendere forma anche il Milan dei cinesi. Nel mirino il 23enne brasiliano Rodrigo Caio, che sta lavorando per ottenere il passaporto comunitario e sbarcare a Milanello già a gennaio. Il West Ham, intanto, è tornato alla carica per Carlos Bacca, ma questa volta la società, in concerto con il giocatore, ha detto no.

Il Pescara è ad un passo da Aquilani, che sta discutendo la rescissione del contratto con lo Sporting Lisbona. Tra oggi e domani arriverà alla Lazio Dirar, che ieri sera ha disputato il ritorno del preliminare di Champions League con il Monaco. Balotelli, infine, è stato avvistato in un noto ristorante di Bologna: una trattativa che potrebbe sbloccarsi all'ultimo.