Gaffe del Real: vende già sul sito la maglia di Bale Ma arriva lunedì

L'annuncio ufficiale dell'ingaggio di Gareth Bale da parte del Real Madrid tarda ad arrivare (ci sarà lunedì, secondo Marca, in contemporanea con l'arrivo di Lamela al Tottenham), ma la società spagnola aveva già messo in vendita la maglia del gallese, con il numero 11 sulle spalle. La gaffe si è concretizzata sul sito ufficiale del Real: per oltre un'ora nella sezione vendite prodotti, assieme alle magliette degli altri giocatori, è stata messa in vendita anche la «camiseta» di Bale: 90 euro il prezzo on line, contro i 120 dell'acquisto negli store ufficiali.
Accortosi della gaffe, il gestore ha modificato la pagina «cancellando» la maglia n.11 senza fare alcun commento. Nonostante la cifra astronomica (quasi 100 milioni di euro) pronta da parte del club madridista per l'acquisto del giocatore - oltre all'ingaggio ancora top secret (si parla di 10 milioni all'anno per 6 stagioni) - il Real ritiene che Bale sia un ottimo affare non solo sotto il profilo tecnico, ma anche commerciale e che una buona fetta dei soldi investiti saranno recuperati in breve tempo, anche attraverso la vendita delle magliette.
La Roma, oltre a Lamela, sta cercando di cedere anche Borriello (resta calda la pista Premier) e Marquinho (Juve in pole). E sul rinnovo di Totti il nuovo dg della Roma Baldissoni chiarisce: «Noi vogliamo consentirgli di continuare a giocare e proseguire con noi altri anni come dirigente, ma ciò deve essere compatibile con la sostenibilità economica e finanziaria dell'azienda». Ljajic ha incontrato i dirigenti della Fiorentina: il rinnovo del contratto sembra lontano, Roma e Milan sono alla finestra. Il Napoli ha chiuso per Zapata dell'Estudiantes, l'annuncio su Twitter di De Laurentiis.