Gdf perquisisce sede Palermo e casa di Zamparini

I reati ipotizzati sono falso in bilancio e appropriazione indebita e riguarderebbero il patron del Palermo Maurizio Zamparini

La Guardia di Finanza ha perquisito la sede del Palermo calcio, l’abitazione del proprietario del club, Maurizio Zamparini, e gli uffici del suo gruppo. Le perquisizioni rientrerebbero nell’ambito di un’inchiesta in cui si ipotizzano i reati di falso in bilancio, appropriazione indebita, riciclaggio e autoriciclaggio.

Dopo la vendita del club a un gruppo anglo-americano, che aveva indicato l'ex inviato del programma "Le Iene" Paul Baccaglini come nuovo presidente, pochi giorni fa era arrivato il dietrofront di Zamparini. "Non ho ricevuto le giuste garanzie. Non posso lasciare il Palermo al primo che arriva. Vado avanti per la mia strada e porterò subito la squadra in Serie A. Se poi questi soldi arriveranno, ne parleremo. Per me, al momento, la storia è chiusa". I tifosi rosanero avevano reagito con rassegnazione, quasi aspettassero l'esito negativo della trattativa di cessione. Ora, per loro, un nuovo momento di forte apprensione.

Commenti

schiacciarayban

Ven, 07/07/2017 - 09:25

Ma in questo mondo marcio del calcio c'è qualcuno di pulito?

marygio

Ven, 07/07/2017 - 10:33

era ora. io andrei a dare un occhio anche al genoa calcio....ahhhhhhhhhhhhhhh