Gigi Buffon: "Ecco la mia parata decisiva per lo scudetto"

"Il primo scudetto è quello che fa godere di più, ma questo è stato senz’altro il più bello. È stato epocale". Il capitano della Juventus, Gigi Buffon, celebra così il quinto titolo consecutivo

"Il primo scudetto è quello che fa godere di più, ma questo è stato senz’altro il più bello. È stato epocale". Il capitano della Juventus, Gigi Buffon, celebra così il quinto titolo consecutivo. "Lo abbiamo conquistato - ha aggiunto il numero 1 - con valori che vanno oltre la tecnica. Mi auguro che possa diventare ordinaria amministrazione...". "Questo è uno scudetto epocale, per l’importanza, visto che è il quinto consecutivo, e per come lo abbiamo vinto, con una rimonta secondo me incredibile, impressionante, che mi auguro non si sia fermata alla vittoria di Firenze, ma prosegua anche in queste ultime tre gare, per suggellare una stagione irripetibile", aggiunge Buffon, che ha parlato anche ai microfoni di Sky Sport. "Ci sono stati dei momenti, soprattutto iniziali, nei quali la paura di non farcela e di aver pensato anche troppo positivo in precedenza poteva averci tratto in errore - aggiunge - invece con la forza di un gruppo di lavoro stupendo e responsabile e di una società forte, che nei momenti opportuni ci ha spalleggiato o ’frustatò, siamo arrivati a compiere un’impresa veramente difficile".

Il numero uno promuove come sua migliore parata quella sul colpo di testa di Glik nel derby col Torino: "Se avesse fatto il 2-1, secondo me, ci avrebbe veramente spezzato le reni, come si usava dire una volta. Invece, quella parata ci ha permesso di rimanere sul risultato di parità e poi vincere la gara al 95’, con quel briciolo di fortuna e quel gol di Cuadrado. E da lì è ripartita la rimonta".