Giro d'Italia, Bennet beffa Viviani e Modolo. Yates resta in maglia rosa

L'irlandese Bennet ha avuto la meglio su Viviani e Modolo sul traguardo di Praia a Mare, nella settima tappa del Giro d'Italia. Yates resta in maglia rosa

Sam Bennet, irlandese della Bora, si prende la settima tappa del Giro d'Italia con la volata finale sul traguardo di Praia a Mare. Il 27enne di Wervik ha bruciato nella volatona finale Elia Viviani e Sacha Modolo che hanno disputato un'ottima tappa alla pari del collega irlandese che dopo i piazzamenti di Eilat e Tel Aviv ottiene la sua prima vittoria alla 101esima edizione di questo emozionante Giro d'Italia.

Quarto posto per Bonifazio, Van Poppel e Mareczko, mentre per il gruppo e i top della classifica generale tutto è rimasto intatto con Simon Yates che resta in maglia rosa. Ai microfoni della Rai il ciclista britannico si è mostrato soddisfatto e fiducioso per il prosieguo del Giro d'Italia: "Sono soddisfatto della tappa di oggi. Fabio Aru pericoloso? Certo, lui è uno dei più pericolosi anche se ce ne sono altri 10 a cui prestare attenzione. Aru è uno dei più pericolosi perché difficilmente sbaglia le tappe. Essere continui nel corso delle tre settimane è molto importante, ad esempio io non sono molto forte nelle tappe a cronometro e dunque bisogna essere il più continui possibili".