«Gomez ci piace, ma i soldi...»

Firenze «Mario Gomez ci interessa, giocatore fortissimo, ma ad oggi non ci sono le condizioni economiche per chiudere l'affare». Più chiaro di così? La voce è quella di Daniele Pradè ds viola, l'indirizzo, pienamente condiviso, è della proprietà. Puntualizzazione anche sul caso Jovetic: «Mi chiedete se Juventus a parte siano arrivate altre offerte? La risposta è no...».
La Fiorentina sposa la linea della trasparenza anche sul mercato: meglio descrivere lo scenario nella sua realtà, a costo pure di raffreddare una piazza ormai in delirio per il centravanti del Bayern e che ha già scaricato Jovetic.
Ma allora il club viola si allontana dall'obiettivo? No, semmai il contrario: Pradè non lo spiega, ma i rumors raccontano di un accordo ormai raggiunto con Gomez per circa 4 milioni di euro netti a stagione (nel contratto ci sarebbero anche i diritti di immagine) per altrettanti anni. Il problema sono i tedeschi: non si accontentano dei 15 milioni offerti da viola, ne vogliono 20 uno sull'altro.
Pradè con forza ha chiarito anche un altro aspetto della vicenda: «Gomez e Jovetic sono due questioni slegate tra loro. Il nostro mercato in entrata va in autonomia rispetto a quello in uscita». Morale: se improvvisamente si materializzassero le condizioni economiche per acquistare Gomez, la Viola lo prenderebbe subito, senza attendere la cessione di Jovetic.