Gp Cina, vince il solito Hamilton. Ma la Ferrari c'è

Dominio delle Mercedes sul circuito di Shanghai, con Hamilton e Rosberg ai primi posti, davanti a Vettel. La Rossa di Raikkonen è quarta

Gli ultimi cinque km e mezzo del Gp della Cina, sul circuito di Shanghai, finiscono nel "congelatore". In pista, infatti, c'è la safety car, dopo che Verstappen’s (Toro Rosso) si è bloccato sull'asfalto per problemi meccanici. Se la rimozione fosse stata più veloce avremmo assistito, magari, a un ultimo giro spettacolare. Ma niente di tutto questo. Il Gp, comunque, è stato molto interessante e ha registrato, ancora una volta, il predominio delle Mercedes, con l'ennesima vittoria di Lewis Hamilton, davanti al compagno di scuderia Nico Rosberg. Ottima prova delle due Ferrari, al terzo e quarto posto con Vettel e Raikkonen.

Dietro a Mercedes e Ferrari c'è una distanza siderale, già dopo metà dei giri del Gran premio. Al quinto posto c'è Felipe Massa su Williams. Dietro il brasiliano, il compagno di team Valtteri Bottas. Settima la Lotus di Romain Grosjean davanti alla Sauber di Felipe Nasr e alla Red Bull di Daniel Ricciardo. Decima la Sauber di Marcus Ericsson. Solo 12° Fernando Alonso su McLaren, 13° il compagno di squadra Jenson Button.

Il prossimo appuntamento del Mondiale è in programma il 19 aprile con il Gran Premio in Bahrain.

Hamilton: ho semplicemente controllato

"È stato un week-end molto tranquillo, abbiamo lavorato bene e oggi ho semplicemente controllato". Nella festa sul podio del Gp di Cina Lewis Hamilton ringrazia come ormai di consueto il suo team per avergli regalato per l’ennesima volta una
Mercedes nettamente superiore alla concorrenza. "Ne avevo ancora e potevo aumentare il gap, ma poi - aggiunge il campione del mondo della Mercedes - è arrivata la safety-car". L’altro pilota della Mercedes Nico Rosberg, arrivato secondo, assicura: "Ho dato tutto e alla fine ho cercato di colmare il gap, ma le gomme mi hanno mollato nel finale. Era importante battere le Ferrari dopo la Malesia, siamo contenti".

Vettel: messo sotto pressione le Mercedes

"Nel complesso è stata una bella gara - commenta Sebastian Vettel dal podio del Gran Premio di Cina -. Siamo stati più vicini alle Mercedes con le gomme soft, abbiamo cercato di mettere loro pressione. Con le gomme dure loro sono stati più veloci. Alla fine abbiamo cercato di mantenere il podio che è un grande risultato per noi, ringrazio il team", aggiunge l'ex pilota della Red Bull. Per la Ferrari, ancora un piazzamento tra i primi tre: "Siamo contenti - dice Vettel - va tutto alla grande, speriamo di riavvicinarci di più" ad Hamilton e Rosberg.

Arrivabene soddisfatto

"Sono molto contento per Kimi - dice il team principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene - non era una pista facile per noi, aver consolidato la posizione è perfetto. Vediamo in Bahrain. Ogni pista la ha sua storia, noi vogliamo raccontare storie vere ma interessanti per il futuro", spiega ai microfoni di Sky Sport. "La safety car nel finale ci ha tolto l'impiccio di gestire il duello Vettel-Raikkonen? Assoutamente no - chiarisce Arrivabene - i ragazzi e soprattutto gli ingegneri han fatto un grande lavoro, lì era più facile sbagliare che fare la cosa giusta".

L'ordine di arrivo

1. Lewis Hamilton (Mercedes) in 1h 39'42''008 a 183.590 km/h
2. Nico Rosberg (Mercedes) a 0''714
3. Sebastian Vettel (Ferrari) a 2''988
4. Kimi Raikkonen (Ferrari) a 3''835
5. Felipe Massa (Williams) a 8''544
6. Valtteri Bottas (Williams) a 9''885
7. Romain Grosjean (Lotus) a 19''008
8. Felipe Nasr (Sauber AG) a 22''625
9. Daniel Ricciardo (Red Bull) a 32''117
10. Marcus Ericsson (Sauber AG) a 1 giro
11. Sergio Perez (Force India) a 1 giro
12. Fernando Alonso (McLaren) a 1 giro
13. Jenson Button (McLaren) a 1 giro
14. Carlos Sainz Jr (Toro Rosso) a 1 giro
15. Will Stevens (Marussia) a 2 giri
16. Roberto Merhi (SPA/Marussia) a 2 giri
17. Max Verstappen (Toro Rosso) a 4 giri

Classifica piloti

1. Hamilton 68
2. Vettel 55
3. Rosberg 51
4. Massa 51
5. Raikkonen 24
6. Bottas 18
7. Nasr 14
8. Ricciardo 11
9. Hulkenberg 6
10. Verstappen 6
11. Grosjean 6
12. Sainz jr 6
13. Ericsson 5

Commenti

cgf

Dom, 12/04/2015 - 10:47

[la Ferrari] Non è più una macchina di merd@. L'uscita di Montezemolo sarà stata dolorosa per Luca, ma ha funzionato. NON SONO IO ad aver detto questo ma uno che di F1 se ne intende, Andreas Nikolaus Lauda, Niki per gli amici.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 12/04/2015 - 11:08

La Ferrari ha vinto in Malesia sulla stragegia, che ha giocato a favore. In Cina la Ferrari è ritornata al posto di sempre. (Se non entrava la safety car), a QUATTORDICI SECONDI della MERCEDES. Illusi!!!!!!!!!

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Dom, 12/04/2015 - 11:16

SEMPRE I TEDESCHI DEVONO ESSERE I MIGLIORI SIA COME PILOTI CHE COME AUTO,HA FUNZIONATO PERCHè CI SONO PILOTI CON LE PALLLE CGF PILOTI TEDESCHI E AUSTRIACI NON CHIAVICHE COME LO SMEMORATO SPAGNOLO.

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Dom, 12/04/2015 - 11:18

PRIMO HAMILTON SU MERCEDES (TEDESCA) SECONDO VETTEL(TEDESCO)SU FERRARI SEMPRE TUTTO è TEDESCO.LO BOICOTTIAMO ANCHE LUI?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 12/04/2015 - 12:00

La Ferrari è la seconda squadra! Ma Enzo Ferrari disse: "il secondo è il primo dei perdenti". Appunto: le Ferrari sono PERDENTI!

agosvac

Dom, 12/04/2015 - 13:02

Io non capisco perché in Ferrari non hanno diversificato le strategie. Hanno seguito la strategia delle Mercedes ma non è così che si mette realmente pressione. Secondo me, almeno con Kimi, avrebbero dovuto mettere le gomme bianche al secondo stint e quelle soft al terzo stint. Raikonnen il Venerdì pomeriggio nelle prove di gara aveva fatto ben 26 giri con le bianche( le medie) con tempi di tutto rilievo e molti giri, circa 26. Avrebbe avuto la possibilità nel terzo stint con le gialle( le morbide) di mettere realmente in difficoltà le Mercedes. Del resto il terzo posto di Vettel era già assicurato visto la distanza abissale delle Williams. Comunque il terzo e quarto posto è già un buon risultato.

Mario-64

Dom, 12/04/2015 - 14:19

Anche il pilota Germanwings era tedesco. Anche il treno Siemens che si e' spaccato in due nel 1999 era tedesco (101 morti). Anche il nuovo aeroporto di Berlino e' tedesco , doveva essere pronto nel 2012 spesa prevista 2 miliardi. Se va' bene pronto nel 2016 , 6 miliardi...

flip

Dom, 12/04/2015 - 16:08

nel titolo...."ma la Ferrari c'è!". magra consolazione. o è il pilota che è una mezza s... o è lo staff tecnico che è peggio del pilota

cgf

Dom, 12/04/2015 - 16:22

il Großer Preis von Deutschland non si disputa quest'anno.. Nurburgring ha rifiutato e Hockenheim, viste le perdite dell'anno scorso, ben si è guardata di subentrare. Chissà perché non 'tira' in kukkandia, se fossero così bravi, o migliori di tutti, di grand prix dovrebbero farne almeno due. btw dove è che ne fanno due nello stesso Paese? Sicuramente il Papa ha detto no altrimenti aRRoma s'inventerebbero il GP del Vaticano.

Gianca59

Dom, 12/04/2015 - 16:43

Certo che se per dare uno spettacolo decente devono far vedere cosa accade nelle retrovie simo apposto....

tRHC

Dom, 12/04/2015 - 17:36

franco_DE: hai ragione i piloti tedeschi sono i piu' famosi,infatti proprio nei giorni scorsi i giornali di tutto il mondo avevano un pilota tedesco in prima pagina,peccato per te che quello era un bravissimo pilota assassino,ma tu non leggi i giornali?Almeno evitavi di fare figure tedesche!!!!

tRHC

Dom, 12/04/2015 - 17:42

franco_DE:dimenticavo di dirti che la Germania ha anche una bella squadra di calcio che noi stimiamo tanto.perche' quando la incontriamo,le facciamo sempre la bua ahahahhahah ma questo lo saprai sicuramente

mariod6

Dom, 12/04/2015 - 20:30

Per tutti i soliti scassapalxx che ne sanno una più degli altri. Chiunque di noi o voi entrasse in una monoposto farebbe testa coda nel box mollando la frizione. La FERRARI è sempre una realtà ITALIANA e i tedeschi rosicano a prescindere!! E lasciateli rosicare...

giovauriem

Lun, 13/04/2015 - 08:42

la lotta della ferrari è impari , per che corre con una sola macchina .