Gp Monza, suicidio rosso: vince Hamilton, Vettel quarto

Al Gp di Monza Vettel costretto alla rimonta dopo un contatto con Hamilton. Il britannico si porta a casa la vittoria

nostro inviato a Monza

Bravi, davvero bravi i piloti ferraristi, il box ferrarista, la Ferrari tutta. Bravi. Era evidente dal malumore di Vettel dopo la pole mancata, dalle parole agguerrite di Kimi dopo la pole conquistata, dal sorriso furbo e sereno di Hamilton accanto ai due ferraristi nella conferenza stampa del sabato. Era chiaro a tutti che la Ferrari avrebbe dovuto blindare il Gp, catechizzare i piloti, tenere tranquilli entrambi, impartire quegli ordini di scuderia che ha sempre dato anche quando erano vietati e invece... Invece stavolta non si fa, non è bello, etico, elegante, non si fa neanche se la Mercedes è molto meno schizzinosa e li sta impartendo ad ogni gara e oggi ne abbiamo avuta l'ennesima dimostrazione. Invece per la Ferrari molto meglio perdere il mondiale, che importa? C'erano 17 punti da recuperare e adesso sono diventati quasi il doppio. Però che lezione di sportività nello sport meno sportivo che ci sia.

Indimenticabile, decisivo, cruciale e imperdonabile resterà il patatrack alla Roggia subito dopo il via. Toccata fra Hamilton che azzarda un giusto sorpasso all'esterno e Vettel che prova un'imperfetta difesa mentre si trova alla corda nel mezzo della chicane e va a toccare la Mercedes. Testacoda, ala rotta, pezzi e pit stop. E meno male che l'entrata della safety car limita in parte lo sprofondo rosso del tedesco. Gomme soft e subito dentro.

Disastro, dunque. Disastro anticipato al via quando Raikkonen blocca i freni pur di tenere la posizione e Sebastian pensa più al compagno che al rivale inglese dietro lui, finendo con il toccarsi una prima volta (indolore) con lui. Preludio della coltellata che arriverà poco dopo, alla Roggia. Disastro. Perché tutto il sabato pomeriggio gli uomini della Rossa avevano detto che non ci sarebbero stati ordini, che i due piloti sarebbero stati liberi di correre, che Raikkonen in fondo era ancora in lotta per il mondiale. Purtroppo non era una favola, dicevano la verità. Decisione di manifesta sincerità e manifesta incoscienza. Seb era a 17 punti da Hamilton e ora si ritrova a quasi il doppio, sono 30, e Kimi dopo il secondo posto finale dietro a Hamilton, da 85 è passato a 92. Molto bene. Harakiri. Ma di che cosa stiamo parlando? La Ferrari con la monoposto migliore, un mondiale da riaprire, possibilmente da vincere, sta buttando tutto via. Perché la colpa di Vettel è grande, ma quella del team lo è di più. Seb andava se non protetto, messo nelle condizioni migliori per correre sereno. Non lo si è voluto fare.

Dunque, purtroppo, tutto vero. Gara disastrosa. Le finte della Mercedes al primo pit, la Ferrari che lo anticipa e richiama Kimi al giro 21, il team che avvisa Lewis “resta fuori, devi spingere...” gli dice. Intanto Bottas sembra quasi che aspetti Raikkonen che sta inanellando giri veloci mentre Seb risale la corrente ed è quinto. Ricciardo si ritira, la Red bull resta in zona scomoda, gocce di pioggia che vanno e vengono e Bottas che come in Ungheria sta per essere sacrificato sull'altare della patria Mercedes, “tieni Kimi dietro di te” dice il box tedesco al finlandese che non si è ancora fermato. La sosta di Lewis arriva invece al giro 28, sette dopo Raikkonen, e rientra dietro di lui. Problema: il ferrarista si ritrova a sandwich tra le due frecce d'argento ed Hamilton recupera grazie al compagno che fa da tappo. “Gran lavoro Valtteri” gli dicono infatti dal box Mercedes. E' il giro 34, ormai Hamilton è incollato a Kimi. E' il segnale, giro 37, Bottas si leva di torno a va a sostare dopo aver rallentato Kimi e con le turbolenze create contribuito a danneggiargli le gomme già rovinate dal blistering.

Il calvario finisce al giro 45, quando Hamilton sorpassa Kimi alla staccata della prima variante. Là dove al via i due ferraristi avevano gettato tutto controllandosi e ostacolandosi a vicenda. I tedeschi escono di nuovo dal Parco con il sorriso, il sogno di Marchionne non si avvera, Hamilton vince per la quinta volta a Monza, Kimi è secondo, Bottas per la penalità di Verstappen è terzo e Sebastian quarto. Tristezza infinita. Però la Ferrari ha fatto felice De Coubertin. I tifosi meno. Brutti brutti i loro fischi ai vincitori. Siamo i soliti.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 02/09/2018 - 16:59

Ma arrivatardi dove l'hanno trovato?

flip

Dom, 02/09/2018 - 17:06

non è possibile! due piloti? di me..lma! la Ferrari impegna fior di tecnici e montagne di aoldi e due pir-la qualsiasi distruggono tutto. mfuori dalle palle. a calci proprio li!

roseg

Dom, 02/09/2018 - 17:06

Casedei condivido sono un team, purtroppo, di pasticcioni.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Dom, 02/09/2018 - 17:13

Avevo un presentimento... dopo tanta euforia per i risultati delle prove, avevo come una nube grigia nella testa. Tanto è che predicavo prudenza in quanto Hamilton oltre ad essere un gran pilota, ha un c... fenomenale. Dicevo appunto vinca il migliore e purtroppo così è stato. Titolo sbagliato poi corretto nel corpo dell'articolo riguardo la posizione di Vettel...

agosvac

Dom, 02/09/2018 - 17:14

I fischi non sono stati per i vincitori ma per la vergognosa azione di bottas contro Kimi. Per quanto riguarda il sorpasso con incidente di Hamilton su Vettel, non c'è dubbio che Vettel sia stato ingenuo. Doveva sapere che Hamilton sarebbe stato aggressivo ai limiti della correttezza visto che anche un incidente sarebbe stato in ogni caso a suo favore. Purtroppo la Ferrari per combattere contro i tedeschi deve dimenticarsi la correttezza. Per esempio Kimi quando è stato superato da Hamilton avrebbe potuto benissimo e correttamente portarlo fuori strada, bottas l'avrebbe fatto, Hamilton l'avrebbe fatto ma i ferraristi queste cose non le fanno. Però ci sono ancora tante gare, troppe per fare sentire la mercedes tranquilla.

Daniele Sanson

Dom, 02/09/2018 - 17:14

Lo ammetto non sono un ammiratore della F1 al contrario amo la MGP , detto questo mi son detto “ dai stavolta vediamo Monza e speriamo bene “ il semaforo rosso si spegne partono alla terza curva fuori Vettel...ho spento il televisore e buonanotte al secchio . Mille volte meglio le moto dove non mancano certo gli episodi estremi ma di solito c’é tanta emozione e adrenalina ma senza questi buttafuori , ormai in F1 si gioca solo alle cose assurde , non è piú spettacolo , io la penso cosí . DaniSan

emulmen

Dom, 02/09/2018 - 17:18

Hamilton continua ad avere santi nel paradiso che lo aiutano...alla Roggia al primo giro imi non chiude Hamilton e a Seb subito lì dietro non rimaneva spazio per passare...ma le conseguenze peggiori le ha avute lui niente al'inglese! e quando ha passato Kimi al 45° giro ormai aveva le gomme posteriori spiattellate, cosa incredibile dato che fino ad ora era la Ferrari che trattava meglio le gomme!ma dicono che era "colpa" delle basse temperature che non facevano soffrire le Mercedesemntrecol caldo soffrono eccome...

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 02/09/2018 - 17:18

Due considerazioni 2. PRIMA l'ingenuita di Seb al serraglio. Quando la curva e a sinistra e l'avversario e a destra DEVI TIRARLO LUNGO come si dice in gergo dei piloti. Seb invece si e spostato a sinistra, lasciandogli spazio all'esterno per mettersi. SECONDA quando la Mercedes TOCCA gli altri NON ci sono penalizazioni, mentre quando gli altri TOCCANO la Mercedes la penalizazione c'è!!! EVVIVA I COMMISARI "SPORTIVI" Concludendo quindi alla Mercedes sono "campioni" di AUTOSCONTRO AMEN.

baronemanfredri...

Dom, 02/09/2018 - 17:19

AVEVO GIA' PREVISTO TUTTO PECCATO CHE NON HO GIOCATO LA SCOMMESSA. AVREI VINTO ACCIDENTI.

Luprotts70

Dom, 02/09/2018 - 17:19

Sarà, ma ogni volta che le Mercedes vengono toccate scatta immediata la penalità, mentre quando toccano loro...

cir

Dom, 02/09/2018 - 17:20

solo i migliori possono vincere. la fiat ha rovinato tutto .

Ritratto di Cali85

Cali85

Dom, 02/09/2018 - 17:21

Sarebbe meglio che, piloti e squadra, prima di un Gran Premio, si ricordassero di indossare il "cervello" insieme ai caschi ed alle cuffie !!!!

VittorioMar

Dom, 02/09/2018 - 17:23

...immagine plastica dell'ITALIA!!..ci facciamo male da soli senza interventi esterni ..!!!...MA COME SIAMO BRAVI...!!!

maurizio.fiorelli

Dom, 02/09/2018 - 17:24

Non solo Vettel ha sbagliato.....ancora, ma anche la gestione delle gomme di Raikkonen è stata un.....DISASTRO!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 02/09/2018 - 17:26

Mi dispiace di non aver seguito la gara ma sono contento perché nel frattempo ho fatto qualcosa di più utile.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 02/09/2018 - 17:28

E pensa che spikelee è rimasto in garage a bere da solo perché non ha trovato un amico che lo accompagnasse. Gobbi a cavallo.

cir

Dom, 02/09/2018 - 17:35

a Singapore le ferrari spaccheranno i motori.

cir

Dom, 02/09/2018 - 17:37

la macchina dei cafoni.

amedeov

Dom, 02/09/2018 - 17:39

Invece di sostituire KIMI, sostituite Vettel

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Dom, 02/09/2018 - 17:41

Come volevasi dimostrare,ormai la ferrari non è piu' italiana,se la son venduta agli americani.

BRAMBOREF

Dom, 02/09/2018 - 17:43

GIGI89 Troppo signori alla FERRARI. Doveva partire l'ordine : buttalo fuori! Ma questo lo fanno solo in Mercedes

Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Dom, 02/09/2018 - 17:44

E dello schifo dell'inno all'inizio vogliamo parlane? Da vergognarsi, pagliacci alla ribalta.

Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Dom, 02/09/2018 - 17:46

La giornata è cominciata male con lo schifo dell'inno all'inizio. Da vergognarsi, pagliacci alla ribalta.

Ritratto di Dux1962

Dux1962

Dom, 02/09/2018 - 17:55

E vaiiiiiiiiiiii! E ora tendine di Achille per Cristiano Ronaldo :-)

Ritratto di mailaico

mailaico

Dom, 02/09/2018 - 18:03

tanto li pagano lo stesso sti parassiti.

Ma.at

Dom, 02/09/2018 - 18:03

A parte la Ferrari Monza ci ha confermato che Hamilton è un gran campione, mentre Verstappen è soltanto un buzzurro arrogante.

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 02/09/2018 - 18:06

E' inutile che il pargoletto erede ,Fiat FCA Ferrari, si vesta da ferrarista, di Elkann c'è solo l'altezza fisica il resto è insulsaggine pura : ora Marchionne purtroppo non c'è più, e non vedo consiglieri ed amministratori validi, gente con le palle . Chi può, delle forze migliori se ne va o se ne è andato, allivelano magali i cinesi della Cian ciulà che ridurranno la Ferrari ad un Milan od Inter giallo. PS Vedere a Monza all'oper la Safety Car Mercedes dove sarebbe stata ben riposta qualche ottima marca nostrana ha fatto capire chi comanda AMEN

Gianca59

Dom, 02/09/2018 - 18:07

A quanto pare in Ferrari fanno di tutto per non vincere....

greg

Dom, 02/09/2018 - 18:28

A me pare evidente che in Ferrari manca un motivatore e manca un vero decisore, uno che abbia gli zebedei quadrati e con gli spigoli rinforzati in ghisa sferodila ferritica, come dicono i tornitori dalle parti di Maranello. E Vettel sarà anche un bravo pilota di F1, ma quanto ad avere il coraggio in pista di fare le cose che Hammilton, non se ne parla. Ho visto il momento in cui Hammilton si è fatto toccare da Vettel, e lo ha fatto apposta per farlo girare e sbattere fuori gara. La F1 non è roba da mammolette, se devi fare crash con la macchina. devi farlo sul serio e sbattere fuori il tuo avversario (Hammilton), che ha la stessa bravura che aveva Pablo Montoya, che è finito a fare le gare in America perchè anche lui guidava alla Hammilton.

Kupo

Dom, 02/09/2018 - 18:31

I signori, si fa per dire, arrivabene e vettel dovrebbero chiedere umilmente scusa alla gente che a Maranello si fa il mazzo per costruire una macchina vincente. Quest'anno la macchina vincente c'e' e quei due incompetenti, ognuno nel proprio ruolo, stanno facendo di tutto, e forse ci sono gia' riusciti, per far rivincere la mercedes. Spiace dirlo Hamilton e' un campione vettel non lo e'

cir

Dom, 02/09/2018 - 18:32

giustizia e' fatta .

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Dom, 02/09/2018 - 18:38

Proprio bravi. Sì bravi, a buttare via i GP, anche con la macchina migliore (gli pneumatici "bubble-gum"). Vettel Pensava che l'altro dovesse per forza fare il solito "kimi e s'è ritrovato in testa coda, beffato dal britanno abbronzato. Non sarà Lauda o Schumi, ma almeno un po' di "testa" dovrebbe ormai avercela ben piantata sul collo...mah! - Forza Ferrari sempre.

compitese

Dom, 02/09/2018 - 18:58

Arrivabene parte male e arriva peggio! Certo che abboccare al cambio pneumatici è stato da grulli!

jaguar

Dom, 02/09/2018 - 19:27

La Ferrari non vince il mondiale nemmeno se corre da sola. Vettel si è dimostrato un pilota normale, mentre Hamilton è un fuoriclasse che ha anche la fortuna di guidare la macchina migliore.

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 02/09/2018 - 19:29

questo è quello che succede spesso quando non si pensa con la propria testa, hanno fatto la figura dei polli .......e in piu' vettel ha dimostrato una volta di piu' di non essere all'altezza nè di hamilton nè di shumacher.

hectorre

Dom, 02/09/2018 - 19:38

strategia ferrari da principianti....prima fila tutta rossa, era sufficiente arrivare affiancati alla prima curva e hamilton sarebbe rimasto dietro, in mercedes .esistono gerarchie che vengono rispettate e tutto funziona alla perfezione..fortuna???...anche ma la sanno gestire al meglio!...quanti mondiali ha perso la ferrari per simili fesserie???...troppi.

Seawolf1

Dom, 02/09/2018 - 19:40

Era troppo bello per essere vero... Ma andassero tutti a zappare la terra... Abbiamo la miglior macchina del mondo ma tutto il resto... Mi tornano in mente le parole di Schumacher quando entrò in Ferrari:"Non capisco come facciate a non vincere con una macchina così". E vinse sette campionati del mondo... Lui.

ziobeppe1951

Dom, 02/09/2018 - 19:45

Se questo era quotato come il pupillo di Schumaker..ne deve fare ancora di strada...ciao NANDO..sono per la McLaren...ma questo è un altro discorso

elpaso21

Dom, 02/09/2018 - 20:03

Ogni Gran Premio se ne inventano una per perdere.

hellas

Dom, 02/09/2018 - 20:14

Mi dispiace , ma per questa Ferrari, con capi di un'antipatia epidermica, con un team maneger come Arrivanene ( dove?) che ti fa venire voglia di cambiare sport, e con due piloti che sembrano due conducenti di autobus, francamente non è più possibile,fare il tifo....

Gaby

Dom, 02/09/2018 - 20:29

Povera Ferrari...Poveri Ferraristi...

routier

Dom, 02/09/2018 - 21:02

Mi sarei aspettato immediate pesanti sanzioni dei commissari di gara per il comportamento scorretto di Hamilton. Se per vincere bisogna sbattere fuori pista gli avversari, allora non è più sport, è rissa!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 02/09/2018 - 22:08

Del senno di poi ne son piene le fosse.. Tuttavia riflettendo sarebbe stato meglio che Vettel avesse lasciato strada ad Hamilton: era nella posizione più debole ed era il primo giro. Vabbè ne parliamo al prossimo gran premio. Quanto ad Hamilton è un vero "animale" del circus della F1 che va combattuto anche sul piano della furbizia. S'era infatti compreso che fin dalla partenza voleva la testa per condurre le danze a modo suo. Però, a sandwich fra le due ferrari, avrebbe avuto molti problemi a farlo.

antiom

Dom, 02/09/2018 - 22:16

Ci siamo fatti sorpassare in ciò che da sempre,italiani e napoletani in particolare,siamo stati maestri: l'esercizio e arte di "macchiettisti"! Quello che è sorprendente e paradossale, e che ciò è avvenuto ad opera dei"crauti"-tedeschi.

emulmen

Dom, 02/09/2018 - 22:17

come al solito ci si comporta da tifosi senza ragionare: alla Roggia Raikonen era sulla destra epr bloccare Hamilton, Vettel sulla sinistra sperando che all'ingresso della chicane passasse Hamilton ma ci ha rimesso lui... e Kimi è stato molto sfortunato perchè ha spiatellato le gomme posteriore perchè la Mercedes va meglio sulle piste con basse temperature, se l'asfalto era sui 35-40 gradi sarebbe stato proprio Hamilton ad entrare per primo in crisi con le gomme! i santi delparadiso continuano ad aiutare l'inglese...

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 03/09/2018 - 00:00

La mercedes ragione come una squadra da corsa, la Ferrari come un circolo ricreativo.. Quanto ai piloti, Vettel è stato costretto a frenare perché si è ritrovato dietro a Raikkonen che, dopo aver fatto una staccata alla morte alla prima curva, quando si è ritrovato alla Roggia ha pensato bene di staccare molto presto, non si sa bene perché. Non ho mai capito perché Raikkonen lotti come un leone contro il suo compagno di squadra e sia sempre così arrendevole con gli avversari della Mercedes. Provate a fare i conti di quanti punti he tolto Kimi ad Hamilton quest'anno. Ve lo dico io: ZERO. E così il povero Seb, che peraltro qualche errore lo ha fatto anche lui, si ritrova da solo contro tre avversari, due dei quali coalizzati e organizzatissimi. Difficile vincere in queste condizioni!

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 03/09/2018 - 00:03

@agosvac Concordo in tutto e per tutto. Combattere col fioretto e le buone maniere contro uno che usa uno spadone a due mani e mena fendenti terrificanti non è facile! Fossi stato anch'io a Monza avrei fischiato anche di più di quanto abbia fatto il pubblico, che bisogna solo ringraziare per aver fatto notare a tutto il mondo questo schifo di comportamento da parte della mercedes.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 03/09/2018 - 00:13

@Daniele Sanson Forse sarò malato, ma non mi perdo mai, se non per cause di forza maggiore, ne' una gara di F1, ne' di MotoGP, di SBK e di MXGP. Seguo anche la F2 e la GP3, oltre nauralmente alle gare di GP2 e GP3 (ex 250 e 125), spesso le più divertenti. Ho visto correre da Jim Clark a John Surtees, poi Ubbiali, Agostini, Pasolini e tutti quelli che li hanno seguiti. Ah, dimenticavo: mai vista una partita di calcio in vita mia. Oggi la tentazione di spegnere il televisore e dedicarmi ad altro l'ho avuta anch'io, ma poi fine ho sofferto fino alla fine, non solo per la Ferrari, ma anche per il nostro grandissimo Tony Cairoli, 9 volte campione mondiale di Motocross, che oggi in turchia ha dovuto abdicare definitivamente al titolo.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 03/09/2018 - 00:20

Maurizio Fiorelli Secondo me l'errore peggiore è stato di Raikkonen alla prima curva, quando, pur di non far passare Vettel, ha bloccato l'anteriore e spiattellato una gomma. Cosa credeva di fare? Lui doveva solo far passare Vettel e mettersi dietro a bloccare le due mercedes. Questo doveva fare, nient'altro! Invece ha fatto l'artista per far vedere quanto è bravo lui. spero solo che l'anno prossimo ci sia qualcun altro al suo posto sulla Rossa.

lisander

Lun, 03/09/2018 - 00:52

Vettel sta un po' stancando con la sua irruenza al momento sbagliato. Non é la prima volta… E' un gran pilota, ma non un campione, a differenza di Hamilton. Cmq, vero quanto dice l'articolo: brutti proprio quei fischi a fine gara. Immotivati.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 03/09/2018 - 07:44

Vettel ha sbagliato alla roggia , non è più il pilota di una volta è gia in fase calante, io avrei preso Ricciardo al posto dell'ostico Raikkonen che sapendo di non venire confermato ha fatto i cavoli suoi. Poi del blistering non parla nessuno ? Hanno sbagliato assetto , punto.

cir

Lun, 03/09/2018 - 10:26

ferrari macchina per cafoni .

cir

Lun, 03/09/2018 - 11:30

la ferrari per vincere deve mettere un motore serio . E solo la Mercedes potrebbe fornirglielo.

Gianca59

Lun, 03/09/2018 - 20:08

Certo che pensare di fare strategia con un pilota cui hai dato il benservito, si è preso la pole e ha giustamente l' ambizione di vincere per chiudere in bellezza, non mi sembra la cosa migliore...per dirla in modo polite.