Gp di Ungheria di Formula 1: continua il dominio Mercedes, Ferrari in ripresa

Si sono svolte questa mattina le prime prove libere del Gran Premio di Formula 1 che si disputerà sul circuito dell'Hungaroring domenica 27 luglio. A dominare sono state ancora una volta le Mercedes, ma segnali incoraggianti sembrano arrivare dalla Ferrari, soprattutto grazie ad un convincente Raikkonen; in crisi le Williams

Hamilton fa il miglior tempo nelle libere

Sono solo le prime libere, ma le indicazioni sembrano già chiare a tutti: a meno di colpi di scena la gara di domenica all'Hungaroring sarà ancora una volta una lotta a due tra Hamilton e Rosberg, i due piloti Mercedes.

Al termine delle prime prove libere, avvenute nel corso della mattinata, infatti, è stato il pilota inglese (2° nella classifica mondiale) a precedere il compagno di squadra Rosberg. Ottimo terzo posto per la Ferrari di Raikkonen, che è riuscito a tenersi alle spalle Alonso. Non è la prima volta che le Ferrari riescono ad ottenere delle buone prestazioni nel corso delle prove libere ma in molte occasioni, come dichiarato poco tempo fa dallo stesso Alonso, questo spesso è dovuto ad un minor carico di benzina nel serbatoio; la speranza è che questa volta si tratti di effettivi miglioramenti.

La vera sorpresa delle prove libere è stata la Williams che, negli ultimi appuntamenti, si era dimostrata sempre all'altezza, con tre podi consecutivi ottenuti da Bottas e con Massa che non è riuscito ad ottenere buoni piazzamenti solamente a causa di sfortunati incidenti. Probabilmente il circuito ungherese, piuttosto tortuoso e che richiede una velocità di percorrenza molto bassa, non consente di sfruttare nel migliore dei modi la potenza dell'autovettura. Massa ha terminato le prove in decima posizione, mentre a Bottas è andata ancora peggio, con un deludente quindicesimo posto. 

La Red Bull che, come la Mercedes, ha voluto lavorare già sulla simulazione di gara ha utilizzato solamente le gomme medie e ha visto per la seconda volta consecutiva il campione del mondo in carica Vettel, quinto, piazzarsi davanti al suo compagno di squadra Ricciardo, accreditato dell'ottavo posto. Nel pomeriggio sono in programma le seconde prove che, molto probabilmente, porteranno a dei risultati migliori in termini di prestazioni, su una pista già gommata. 

Da notare che, in mattinata, si è avuto anche un chiarimento tra Lauda e il team principal della Ferrari Mattiacci, dopo le critiche mosse dall'ex pilota della Ferrari proprio alla vettura del cavallino. Lauda ha dichiarato di essersi chiarito anche con Montezemolo e di scusarsi veramente con il cuore, dicendo che aveva solo voluto sottolineare che attualmente, la vettura di Maranello ha problemi di macchina e motore, al contrario della Mercedes, ma senza voler offendere nessuno. 

Un bel gesto che mette la parola fine ad una vicenda che aveva fatto parlare, e molto, i giornali di tutto il mondo.