«Grande Zeman Le sue critiche? Politica sportiva»

Roma. «Ho spiegato quello che volevo dire. Mi rimangio le parole se il senso è quello che avete capito voi». Zeman aveva già fatto marcia indietro sulle dichiarazioni rilasciate sul presidente federale nella conferenza di sabato a Trigoria, preoccupato anche dalle possibili ripercussioni sulla Roma. Ieri è toccato al presidente federale Abete, perdonare e metterci una pietra sopra in una intervista a Sky: «Le parole di Zeman su di me? Ha chiarito, ha precisato, ma naturalmente si trattava di una critica di politica sportiva. Non ci sarebbe nessun motivo per avere una critica personale, del resto ha detto che sarebbe stato a cena con me». Polemica chiusa, amici come prima? «La polemica è il sale del calcio - ha voluto precisare il presidente federale -. E poi bisogna distinguere la polemica che può portare delle risposte anche concrete dalle valutazioni delle qualità di un dirigente. Zeman è un grande tecnico, e si sa. Ed è un grande motivatore: lo testimonia la presenza dei tifosi della Roma allo stadio».