Griezmann minaccia la Juve: "Vogliamo la finale a ogni costo"

A 48 ore dalla sfida di Champions contro la Juve l'attaccante dell'Atletico, Antoine Griezmann, lancia il guanto di sfida ai bianconeri: "Faremo tutto il possibile per arrivare in finale", in programma l'1 giugno al Wanda Metropolitano

Juventus, stai attenta. "Faremo di tutto per arrivare in finale". Antoine Griezmann, attaccante dell'Atletico Madrid, a 48 ore dalla partita di andata degli ottavi di finale di Champions League avverte i bianconeri. In un'intervista a Uefa.com, "Le petit Diable" ha parlato a 360 gradi della sua esperienza con la maglia dei Colchoneros, impreziosita l'anno scorso dalla vittoria dell'Europa League.

Lo stile di gioco di Simeone

"Era un po' diverso da quello a cui ero abituato alla Real Sociedad, più difensivo tatticamente. Ho dovuto imparare, guardare i miei compagni e ascoltare. Nel giro di un paio di mesi, però, sono entrato a far parte dei titolari. Il sistema di gioco del mister? Mi piace e cerco di trasmetterlo ai nuovi arrivati. È ciò che ci ha resi vincenti e non lo cambieremmo per nulla al mondo", anche se "richiede tanto lavoro e sacrificio agli attaccanti".

Cosa vuol dire fare l'attaccante negli schemi del Cholo? "All'inizio è difficile perché non sei abituato, oppure perché preferisci stare in attacco ad aspettare la palla, ma è una cosa che non puoi fare qui. All'Atletico tutti devono lavorare e aiutare difensivamente gli altri; devi riconquistare il possesso. Col tempo impari a divertirti e poi ti diverti a recuperare la palla, fare i contrasti e vincerli. È questo che ti dà sicurezza quando hai la palla".

Obiettivi, la carica del Wanda e la Juventus

"Al momento mi considero parte fondamentale di questo progetto e questo mi ha aiutato a decidere, oltre ovviamente al fatto che ho il pieno supporto del tecnico, del club e dei miei compagni. So di avere un ruolo chiave qui e darò tutto per aiutare questo club ad andare il più lontano possibile. Abbiamo giocatori che hanno già giocato in finali di Champions League, Europa League e Coppa del Mondo. Siamo già più sicuri quando affrontiamo momenti e partite importanti e penso che proprio in queste occasioni riusciamo a dare il meglio di noi stessi. Ci sono volti nuovi in squadra ma la base è sempre la stessa e proprio questo ci aiuterà ad andare lontano".

Le motivazioni che vi dà il giocare al Wanda? "Qui c'è sempre un'atmosfera fantastica ed è ciò di cui abbiamo bisogno e ciò che vogliamo come giocatori. Una finale in casa sarebbe una festa per tutti coloro che amano il nostro club. Il cammino sarà molto difficile, ma faremo del nostro meglio. Noi faremo tutto il possibile per arrivarci, e poi si vedrà".

Pur senza citare la Juventus, il piccolo Diavolo ha lanciato il guanto di sfida ai bianconeri.