Guardiola fa il moralista: "Cifre folli sul mercato, bisogna dire basta"

Guardiola non è d'accordo con le cifre folli che circolano sul mercato, peccato che il suo City abbia già speso la bellezza di 240 milioni di euro per rinforzare la rosa

Pep Guardiola non ci sta e lo dice a chiare lettere: "Questo cifre folli sul mercato sono insostenibili, tutto questo deve finire". Il tecnico spagnolo del Manchester City si riferisce al passaggio di Neymar dal Barcellona al Psg per 222 milioni di euro, o alla cifra messa sul piatto dai catalani, per ora rifiutata, per Coutinho di 100 milioni di euro e ancora per gli oltre 180 milioni di euro stanziati sempre da Nasser Al-Khelaifi per portare anche Mbappé all'ombra della Tour Eiffel.

Peccato, però, che il Manchester City di Guardiola abbia già speso sul mercato quasi 250 milioni di euro, 240 per l'esattezza, per gli acqusti di Bernardo Silva, Mendy, Danilo, Douglas Luiz, Walkes ed Ederson: "Non guardate il nostro mercato. Abbiamo speso per ruoli in cui il club non investiva da anni. Per un po' di anni saremo a posto". Guardiola ha poi parlato del trasferimento di Neymar al Psg: "Solo il tempo dirà se è stato costoso per la società o meno. Se giocherà bene e il Psg vincerà tutto, avrà ripagato lo sforzo. Succede sempre così. Ad esempiore quando portai Dani Alves al Barcellona tanti si scandalizzarono per i 40 milioni di euro spesi. Poi è stato il miglior laterale degli ultimi anni".