Halldorsson, il portiere-regista islandese che ha fermato Messi

Il portiere dell'Islanda, Hannes Halldórsson, ha un passato dietro la cinepresa. Prima di fare il calciatore a tempi pieno, ha lavorato come regista di pubblicità e video musicali. Il suo ultimo lavoro? La regia di uno spot della Coca Cola

Iniziare la propria carriera lavorativa dietro la macchina da presa, per poi diventare calciatore professionista e parare un rigore a Lionel Messi ai Mondiali di calcio, regalando ai suoi compagni la soddisfazione di un pareggio contro l'Argentina: è l'incredibile storia di Hannes Halldórsson. 34 anni, portiere titolare dell'Islanda, Halldórsson ha raggiunto il pulto più alto della sua carriera nel match di debutto in Coppa del Mondo della sua Islanda, parando a Messi il rigore che ha consentito all'Islanda di pareggiare 1-1. Un risultato straordinario per la piccola nazionale nord-europea, al debutto assoluto ai Mondiali dopo l'esperienza ad Euro 2016.

Ancora nel 2013, per questo ragazzone alto 1 metro e 93 cm il calcio era solo un divertimento. Rispettando la tipica tradizione islandese che vuole che si debbano avere "almeno" due lavori per non rilassarsi eccessivamente, al ruolo di portiere di calcio Halldórsson ha affiancato un mestiere molto particolare: il regista per la Saga Film, una casa di produzione islandese. Negli anni, mano a mano che la sua carriera andava avanti nel calcio semi-professionistico, Halldórsson si è tolto diverse soddisfazioni, come la regia del video musicale della canzone "Never Forget" di Greta Salóme e Jónsi, iscritta all'Eurovision Song Contest del 2012.

Poi la svolta, dovuta al passaggio dal campionato islandese a quello norvegese. Gli impegni sono aumentati e il calcio è diventato una questione molto seria, al punto da costringere Halldórsson a mettersi in aspettativa con la Saga Film (a cui ha strappato la promessa che potrà tornare al suo vecchio lavoro dopo avere appeso gli scarpini al chiodo). Dal 2012, tolto un anno, Halldórsson ha sempre giocato all'estero tra Norvegia, Olanda e Danimarca. Ora gioca per i Randers, club della A danese che si è salvato in extremis dalla retrocessione. Ma le sue maggiori soddisfazioni sono arrivate giocando con la nazionale del suo Paese.

Per i "Strákarnir Okkar", letteralmente "I nostri ragazzi", Halldórsson ha disputato 49 partite, conquistandosi le copertine delle riviste specializzate grazie al suo eccezionale rendimento agli Europei del 2016, dove è risultato essere il portiere che ha compiuto il maggior numero di parate, ben 27. Anche se la più importante della sua carriera è arrivata contro l'Argentina. Una storia da film che neppure un regista come lui avrebbe potuto immaginare. Comunque, nonostante Halldórsson sia attualmente un calciatore a tempo pieno, di recente ha diretto lo spot che la Coca Cola ha prodotto in esclusiva per l'Islanda. Guardare per credere.