Le pagelle di Napoli-Feyenoord

Hamsik cresce, bene tutto il reparto l'attacco, male Ghoulam

7 REINA Inoperoso nel primo tempo, si prende la scena nella ripresa con tre belle parate, su tutte il penalty di Toornstra.

6,5 HYSAJ Difende e spinge più del solito perché la squadra decide di attaccare molto a destra.

6 MAKSIMOVIC Muscoli e personalità, rimpiazza bene Albiol. Rovina tutto con l'errore sulla rete olandese.

6,5 KOULIBALY Regge il muro difensivo, lo pilota con forza e personalità.

5,5 GHOULAM Meno effervescente del solito, guarda prevalentemente le spalle a Insigne. Commette il fallo da rigore.

6,5 ALLAN Dinamismo e spinta, si conferma pedina essenziale del centrocampo azzurro.

6 JORGINHO Detta i tempi del gioco e nella prima mezzora è imprendibile per gli olandesi. Poi cala vistosamente (35' st Diawara sv).

6 HAMSIK Gli difetta l'ultimo tocco, a livello di assist e di conclusioni. Però la sua condizione pare in ascesa (26' st Zielinski sv).

7 CALLEJON Cuce il gioco sull'out di appartenenza, sfiora la rete in due occasioni prima di piazzare il sigillo con un gran destro (28' st Rog sv).

7 MERTENS I difensori lo raddoppiano ma quando gli regalano palla, non può che affossarli.

7 INSIGNE La sblocca lui ed è un gran gol, palla rubata, galoppata e destro chirurgico.

All. Sarri 7 L'impatto in Europa questa volta è pari al campionato, il suo Napoli ormai gioca a memoria.

Feyenoord

Gli olandesi si confermano cenerentola del girone, nonostante Sarri avesse detto di temerne il pressing e le veloci ripartenze. Squadra dotata di un discreto palleggio ma leggera nella fase offensiva (sbaglia pure un rigore), vista l’assenza del bomber Kramer. El Ahmadi e Berghuis una spanna sopra gli altri, male in difesa Diks e Tapia. Fa vedere il meglio solo quando è sotto 0-3.