Handanovic evita la rimonta Ma che fischi per Mazzarri

7,5 HANDANOVIC Blinda l'Europa negando la doppietta a Biava e sigillando il risultato. Si esalta su Keita e sul tiro deviato di Anderson.
7 RANOCCHIA All'andata uccellato da Klose praticamente era un ex nerazzurro. Ora si è ripreso posto e fiducia.
6,5 SAMUEL Keita gli sguscia via un paio di volte. Per l'ultima volta a San Siro solito muro, solito trattamento “speciale” stavolta riservato a Klose.
6 ROLANDO L'aria di festa lo tradisce e dopo 2' si perde Cana. Ritrova subito la bussola e innesca il terzo gol.
6 JONATHAN Keita gira spesso nelle sue zolle e deve prendersene cura. (Dal 7' st ZANETTI 10: Voto alla carriera. Inizia la sua festa in panchina, ma il suo numero 4 è ovunque. Quando si alza dalla panchina San Siro vibra, quando entra e fa due discese delle sue è pronto per entrare definitivamente nella leggenda nerazzurra).
7 HERNANES Profeta onnipresente contro la sua ex squadra: predica con solida qualità e regala la gemma del 4-1.
6 KUZMANOVIC Schermo e poco altro perché quando è chiamato ad impostare sbaglia troppo. (Dal 29' st TAIDER sv).
8 KOVACIC Lancia due stelle filanti nella festa del capitano: gli assist a Palacio e Icardi e una prova da incorniciare possono essere la svolta.
6,5 NAGATOMO Mette la freccia al momento giusto: suo il cross del 3-1 che chiude la gara. E inchino dovuto al capitano.
7,5 PALACIO Una doppietta per toccare quota 17 in campionato. Gol per l'Europa e per andare in ferie in anticipo: ammonito, salta il Chievo. (Dal 19' st MILITO 6: invocato dal pubblico anche lui al passo d'addio).
7 ICARDI Partecipa al tango argentino con un gol. Balla senza prendersi pause.
6,5 All. MAZZARRI Gelato dalla valanga di fischi e dal gol di Biava. Assiste impassibile di fronte all'esaltante rimonta della sua squadra.