Hellas verona: per il dopo Iturbe subito due colpi

Via Iturbe, l'Hellas rincuora i propri tifosi subito con due arrivi di livello

Questi si stanno rivelando giorni caldi per l'Hellas Verona, uno dei club più attivi sul mercato.

Dopo aver ufficializzato la cessione di Iturbe alla Roma per circa 25 milioni di euro, la società scaligera ha rivolto la propria attenzione al mercato in entrata per soddisfare le richieste di Mandorlini. In prima linea, il direttore sportivo Sogliano che è riuscito a perfezionare due acquisti.

Per sostituire Iturbe, compito tutt'altro che facile, il Verona punta su Paulinho. L'attaccante brasiliano andrà a far coppia con Luca Toni per formare un attacco che sulla carta ha tutti i numeri per fare bene nella prossima stagione. L'accordo è stato chiuso sulla base di 5 milioni più uno di bonus, trattativa conclusasi nel migliore dei modi per il Verona in considerazione del fatto che la richiesta livornese in partenza si aggirava intorno ai 10 milioni di euro. Il brasiliano è atteso a breve per le visite mediche. Negli ultimi tre campionati al Livorno, il forte attaccante carioca è sempre riuscito a chiudere la stagione in doppia cifra.

Un'altra trattativa portata a termine dal Verona è quella che porterà in Veneto Tachtsidis. Per il centrocampista si tratta di un ritorno, visto che nel 2011 -12 già militava tra le file del Verona. Il calciatore greco, classe 91, arriva a Verona con la formula del prestito dopo le esperienze poco positive di Roma, Catania e Torino. Per il buon esito della trattativa è stata determinante la volontà del calciatore, fortemente intenzionato a tornare in Veneto. Archiviata la cessione di Iturbe, ecco i primi rinforzi per il tecnico Mandorlini.