Higuain, dichiarazione d'amore al Napoli: serve un'impresa per dimenticare i guai

Napoli «Faremo grandi cose». Dirlo quando mancano poche ore alla sfida decisiva con l'Arsenal, pare quanto meno azzardato. Ma Gonzalo Higuain (nella foto) ci crede e sparge parole di ottimismo e di amore verso il Napoli e Napoli. «Sono felicissimo di stare qui. Credo nel progetto. Qui mi trovo benissimo, Napoli è bellissima e somiglia un po' all'Argentina». Insomma, è tutto «issimo» per il Pipita. A parte il campionato e la Champions. Proprio la Coppa che conta, alla quale domani notte, nel «suo» San Paolo, potrebbe dare l'addio.
E, anche in Campionato, obiettivo del padrone, Aurelio De Laurentiis, non è che le cose vadano meglio. Gli azzurri di Rafa Benitez sono lontani dalla Juventus capolista ben 8 punti (e a 5 dalla Roma, vera inseguitrice dei bianconeri), quando mancano due giornate al termine del girone di andata.
«Siamo un gruppo nuovo, che sta sperimentando dei metodi nuovi. Abbiamo perso dei punti importanti in casa. Mercoledi sera daremo il meglio di noi stessi per raggiungere la qualificazione e poi arrivare il più in alto possibile» ha proseguito Higuain, che sta facendo rimpiangere non poco il suo predecessore, Edinson Cavani.
Msc sposor del Napoli ha regalato una crociera a tre calciatori azzurri. Ma a Napoli, città dall'ironia facile, il cadeau è servito per pungere. «Fuggiranno via mare dopo i flop di una stagione che doveva essere trionfale?».