Le pagelle di Brasile-Colombia

Hulk-Marcelo, che spinta. Solo applausi a Rodriguez

BRASILE

5.5 JULIO CESAR
Vive di rendita dopo il Cile, ma rischia il rosso e non para il rigore di James Rodriguez.

6.5 MAICON
Preferito a Dani Alves per un tempo se la gode con Ibarbo, poi deve tenere dritte le antenne.

7.5 THIAGO SILVA
Il capitano che piange, segna anche: il gol spegne la Colombia. Poi la solita pulizia difensiva. Un'ingenuità gli costa la semifinale.

8 DAVID LUIZ
Una sua discesa palla al piede fa ribollire il Castelao che esplode quando pennella da trenta metri una punizione prodigiosa.

7 MARCELO
Ha davanti Cuadrado, ma non si fa problemi: con Hulk fa male alla difesa della Colombia.

6.5 PAULINHO
«Inho» spesso fa rima con fantasia in Brasile. Con lui si cambia: muscoli e quantità. (Dal 41' st HERNANES sv)

7 FERNANDINHO
Scolari ha trovato a chi dare le chiavi del centrocampo. Ispira ed è ovunque, soprattutto su James Rodriguez.

6.5 HULK
In un tempo tira in porta più di quanto abbia fatto in tutto il Mondiale. Rivitalizzato. (Dal 37' st RAMIRES sv)

6.5 NEYMAR
Tocchi e idee: la squadra prima di tutto, non cerca la soddisfazione personale. Esce in lacrime per una botta alla schiena e va in ospedale per accertamenti. (Dal 43' st HENRIQUE sv)

6 OSCAR Più sacrificio che altro.

5.5 FRED
Non segna ancora, ma stavolta fa almeno il lavoro sporco.

6.5 Ct SCOLARI
Gli segnano solo difensori: Thiago Silva e David Luiz che si ripete dopo il Cile. La squadra dopo un grande primo tempo, si complica la vita. Vincere e soffrire, è il motto del suo Brasile.

COLOMBIA

6.5 OSPINA A differenza di molti compagni all'altezza della Colombia ammirata fino agli ottavi. 

5 ZUNIGA Sballottato da Hulk e Marcelo. 

6.5 ZAPATA Sembra sempre sul punto di alzare bandiera bianca, ma regge il confronto. 

7 YEPES Carico come una molla gli rimbalzano addosso tutti. Cerca anche gloria.

5.5 ARMERO Va subito in riserva, solo mestiere. 

6 SANCHEZ Chiude tutto quello che può. 

5.5 GUARIN Dentro a sorpresa, fiducia non ripagata: piazzato davanti alla difesa non è il suo posto. 

5.5 CUADRADO Il passo è il solito, non la lucidità: un controllo sbagliato, un passaggio impreciso sempre sul più bello. (Dal 35' st QUINTERO sv) 

7 J. RODRIGUEZ La «cura» brasiliana è sistematica: tocca palla, un calcio. Non gli resta che ridere quando al suo primo fallo si becca l'ammonizione. Ci prova fino all'ultimo: il rigore che trasforma nasce da una sua invenzione. Esce tra gli applausi brasiliani.

5 IBARBO L'altra mossa a sorpresa: non ci crede nemmeno lui. (Dal 1' st RAMOS 6: non era difficile fare meglio) 

5 GUTIERREZ Punta comprimaria come Fred. (Dal 25' st BACCA 6: se non altro procura il rigore) 

6 CT PEKERMAN Azzarda troppo nelle scelte e viene punito. Il suo mondiale resta da applausi.

L'arbitro Velasco Carballo 5: Grazia a lungo i brasiliani e Julio Cesar sarebbe da rosso sul rigore.