I brutti gesti di Pogba e Ronaldo

P rima le infradito. Poi il bras d'honneur, più volgarmente il gesto dell'ombrello. Gli è bastato allontanarsi da casa e monsieur Paul Pogba si è messo a fare il rompiballe, detto nel paese suo l'emmerdeur. Lo hanno infastidito le critiche della stampa francese, zanzare diurne e notturne che hanno provocato rossori sulla sua pelle giovane e lui ha reagito come un monello qualsiasi di questo sacro football.

All'appello degli screanzati si era già presentato sua maestà dorata Ronaldo, sempre poco Cristiano, il quale ha evitato, dopo il pareggio all'esordio, di stringere la mano e salutare gli islandesi, roba troppo piccola per uno che frequenta soltanto aviogetti privati e femmine di lusso.

Bisogna capirli, sono ragazzi, belli e sempre acconciati anche se poi sconci. In verità quando Pogba veste bianconero si comporta in modo diverso, al di là del costume, spesso bizzarro e del taglio dei capelli che muta continuamente come il cielo folle di questi giorni. Le regole della caserma torinese non permettono variazioni sul tema, infatti Didier Deschamps reduce dalla stessa scuola, le ha trasferite alla nazionale francese e il signorino è stato prima spedito a calzare le scarpe di ordinanza per ripresentarsi alla cena e quindi in panchina, contro gli albanesi.

Abituato a essere la vedette del Lidò calcistico, Pogba non sembra saper assorbire le punture dei giornalisti, se continua così rischia di emulare un altro protetto dal badante Raiola, dico di Zlatan Ibrahimovic che sta alle pubbliche relazioni come Francesco Totti ai tifosi della Lazio.

La Francia sa bene che Platini e Zidane restano monumenti intoccabili, questo ragazzo è ancora un poster, è di talento,+ di promesse, di premesse ma deve ancora mordere il pane in attesa di mangiare brioches. Educatamente, con la mano destra, senza che la sinistra schiaffeggi l'avambraccio. Verranno partite migliori. Intanto radiomercato riferisce che il Madrid sarebbe capace di spendere 120 milioni per averlo in bianco. Dinanzi a questa cifra pensate che qualcuno a Torino farebbe il gesto dell'ombrello?

Commenti

katy61

Ven, 17/06/2016 - 10:27

A volte è meglio l ombrello, più diretto, che alcuni articoli con alcune foto che mettete su IL GIORNALE. Trovo un pò di ipocrisia...la volgarità è sempre uguale .Io cmq sono d'accordo con l'articolo. Spero che il mio commento non faccia salire la suscettibilità di qualcuno, ma non so che farci.

PatrickC

Ven, 17/06/2016 - 10:38

Cristiano "femmine di lusso" e uomini per questo!

Fossil

Ven, 17/06/2016 - 15:17

Cafoni da premio nobel. La maleducazione non ha ha nazionalità. I bulletti del pallone oggi ci sono e domani chissà. Sic transit gloria mundi!

Happy1937

Ven, 17/06/2016 - 18:31

La colpa è dei Signori del calcio nostrano che li riempiono di quattrini invece di sviluppare speranze autoctone.