L'ex nuotatore olimpionico Thorpe potrebbe perdere l'uso di un braccio

Ha sviluppato un'infezione dopo un intervento chirurgico

Ian Thorpe, ex campione olimpico di nuoto australiano, rischia di perdere l'uso di un braccio. Secondo il quotidiano Sidney Morning Herald avrebbe sviluppato una grave infezione a seguito di alcuni interventi chirurgici alla spalla, a cui si è sottoposto in un ospedale del Canton Ticino non lontano dalla sua casa di Ronco sopra Ascona.

Al momento Thorpe si troverebbe ricoverato in terapia intensiva a Sidney. Una notizia smentita dal suo manager, James Erskine, che ha però detto che è sottoposto a un trattamento con dosi elevati di antibiotici. I suoi collaboratori sostengono che rischi di perdere l'uso dell'arto.

Thorpe, che ha subito un infortunio alla spalla, nei mesi scorsi ha avuto anche problemi di depressione. L'ex campione era stato trovato a inizio anno in stato di semi incoscienza davanti a casa dei genitori, nella capitale australiana, con in corpo una combinazione di farmaci e antidepressivi.

Ricoverato, era poi entrato in un programma di riabilitazione. Nella sua autobiografia, This is me, aveva confessato di avere pensato più volte al suicidio e che la cosa aveva influito con la decisione di ritirarsi nel 2006, ad appena 24 anni.

Commenti

fishnchips

Mar, 08/04/2014 - 16:17

Sydney. Due 'y'. Per cui "The Sydney Morning Herald". Comunque auguri di cuore a "Thorpey" che ha dato moltissimo allo sport Australiano.