Icardi, l'esito degli esami: "Nessun problema". Spalletti: "Meno like e più parole"

L'Inter ha comunicato che Icardi non ha alcun problema significativo al ginocchio. Intanto Spalletti lo accoglie ma lo avverte: "Questi problemi non si risolvono con le chat e i like, ma con le parole e lo stare insieme. A volte magari stando magari al di sopra del rapporto, ma con un contatto reale"

Mauro Icardi si è recato questa mattina in compagnia di Wanda Nara e del padre presso la clinica Humanitas di Rozzano, per sottoporsi ad alcune visite specialistiche per capire la reale entità del problema al ginocchio. La visita è durata circa 40 minuti e intorno alle ore 14 l'Inter ha diramato un comunicato ufficiale: "Mauro Icardi è stato sottoposto questa mattina presso l'istituto Humanitas di Rozzano a una risonanza magnetica a causa di sintomatologia dolorosa anteriore al ginocchio destro. Gli accertamenti non hanno evidenziato variazioni significative rispetto agli esami eseguiti prima dell'inizio della stagione sportiva in corso".

L'Inter ci ha voluto vedere chiaro circa le reali condizioni fisiche del suo ex capitano e gli esami hanno evidenziato come Icardi sia in condizioni di poter giocare. Durante la conferenza stampa di presentazione del match contro il Rapid Vienna in Europa League Spalletti e Candreva hanno cercato di glissare rispondendo in maniera aperta ma diplomatica sulla questione. Il tecnico di Certaldo ha poi chiuso aprendo al suo attaccante ma avvertendo: "Icardi è un'assenza pesante anche se qualcuno vuole fare casino per niente. Questi problemi non si risolvono con le chat e i like, ma con le parole e lo stare insieme. A volte magari stando magari al di sopra del rapporto, ma con un contatto reale. Probabilmente in questo caso qui se ci si ricorda come si faceva una volta sarebbe meglio".