Immobile risponde alle accuse sul calcio scommesse: ''Sciacquatevi la bocca''

L'attaccante della Lazio risponde alle indiscrezioni trapelate dai media spagnoli: ''Criticatemi come calciatore ma sciacquatevi la bocca prima di parlare dell'uomo''

''Prima di parlare dell'uomo sciacquatevi la bocca''. È furiosa la reazione di Ciro Immobile riguardo ad un suo coinvolgimento nello scandalo calcio scommesse, scoppiato in Spagna e denominato Operacion Oikos.

Secondo quanto riferito dai quotidiani As, Marca e El Pais, che pubblicano anche alcuni stralci di intercettazioni, il nome di Immobile (e il riferimento a tre calciatori del Frosinone) comparirebbe in una conversazione fra Aranda (ex calciatore spagnolo indagato insieme al collega Raul Bravo) e un italiano, Mattia Mariotti, coinvolto nel gioco d'azzardo illegale nel nostro paese, che parlerebbe di Immobile come un suo cliente abituale.

Secondo il rapporto della polizia spagnola appunto citato dai media spagnoli, Mariotti parlando con Aranda il 2 aprile 2019, dichiarerebbe di poter contattare anche tre giocatori del Frosinone, per combinare una partita di campionato. L'operazione, come si legge nell'intercettazione, coinvolgerebbe anche "calciatori di riconosciuto prestigio come Ciro Immobile, che gioca nella nazionale italiana di calcio".

Rispetto agli elementi emersi è dapprima arrivata la nota dell'avvocato Paolo Rodella, legale della punta laziale: ''Con riferimento alle notizie apparse su taluni organi di informazione, secondo le quali il nome del mio assistito sarebbe stato pronunciato nel corso di conversazioni telefoniche intercettate fra soggetti a vario titolo coinvolti in una vicenda di calcioscommesse in Spagna, Ciro Immobile si dichiara nella maniera più assoluta del tutto estraneo a tali fatti ed esclude categoricamente qualsivoglia coinvolgimento''. Poi non si è fatta attendere la reazione del bomber di Torre Annunziata, che dopo poco ha scelto una story su Instagram per rispondere alle accuse nei suoi confronti. "Ci sono momenti nella vita che vanno affrontati e non sopportati, ci sono momenti dove devi agire e non dormire, ci sono dei momenti dove devi gridare chi sei e non farti dire chi sei" e poi il duro affondo: "Criticatemi quanto vi pare come calciatore ma sciacquatevi la bocca prima di parlare dell’uomo".

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?