Inter, Stefano Pioli è stato esonerato

L'Inter dice addio a Stefano Pioli a 3 giornate dalla fine del campionato. L'ex Lazio paga i 2 punti raccolti nelle ultime 7 uscite: al suo posto ci sarà Vecchi

La stagione dell'Inter sta andando di male in peggio e non solo dal punto di vista dei risultati. Dopo l'addio inaspettato di Roberto Mancini, l'8 agosto, e l'esonero del suo successore Frank de Boer, dopo soli 80 giorni dal suo ingaggio, ecco un altro esonero in casa nerazzurra: anche Stefano Pioli è stato sollevato dall'incarico a sole tre giornate dalla fine del campionato. La squadra sarà diretta dall'attuale allenatore della Primavera, Stefano Vecchi, che aveva già diretto due partite della prima squadra in questa stagione. Ecco il comunicato ufficiale del club:

"FC Internazionale Milano comunica di aver sollevato l'allenatore Stefano Pioli ed il suo staff tecnico dalla guida della prima squadra. L'Inter ringrazia Stefano ed i suoi collaboratori per la dedizione ed il duro lavoro svolto per il Club durante gli ultimi sei mesi di quella che si è rivelata una stagione difficile. L'attuale tecnico della Primavera, Stefano Vecchi, è stato incaricato della gestione della prima squadra con effetto immediato e per le tre partite stagionali ancora da giocare. La società inizierà fin da ora a lavorare in vista della prossima stagione sportiva"

Commenti
Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 10/05/2017 - 00:31

Chi è il presidente dell'inter cinese? Si chiama per caso zam pa rin?

TonyGiampy

Mer, 10/05/2017 - 00:39

Avrebbero dovuto farlo 5 mesi fa.Ormai e' troppo tardi!

umberto nordio

Mer, 10/05/2017 - 07:10

L'Inter non cambia affatto ; è sempre il solito "casino"

cicero08

Mer, 10/05/2017 - 09:55

e dopo il nome tocca anche al tecnico: Fozza INDA !!

tuttoilmondo

Mer, 10/05/2017 - 17:32

Non servono i sodi. Serve il cervello. Pioli è un perdente. Lo dicono i risultati. Quand'era alla Lazio, nel giro di due mesi ha saputo perdere quattro finali o, per meglio precisare, due finale e due partite da dentro o fuori. Tutto nell'arco di due soli mesi. Quindi perde, perde, perde, perde! IN DUE MESI! Un record. In due di queste partite perse, quella con la roma, che pareggiando avrebbe mandato la Lazio in Champions, e quella nel ritorno del preliminare con il Leverkusen, che pareggiando avrebbe ugualmente mandato la Lazio in Champions, la lazio PERDE. Ma non è la lazio a perdere, è Pioli, un perdente nato. Mi dispiace per lui, ma è così.