Indian Wells, Djokovic rimonta. Federer si arrende al tie-break

Arriva il primo successo stagionale per il serbo che sul cemento californiano batte lo svizzero col punteggio 3-6, 6-3, 7-6

Arriva a Indian Wells il primo successo stagionale di Novak Djokovic. Nella finale sul cemento californiano il serbo batte Roger Federer in tre set e conquista il primo Masters 1000 della stagione: 3-6, 6-3, 7-6 il punteggio a favore del numero 2 del ranking Atp, che conquista il torneo per la terza volta in carriera dopo i successi nel 2011 e 2008.

Federer era partito meglio, sostenuto dalla prima di servizio (74%), e aveva ottenuto il break nel secondo gioco incamerando poi il primo set in scioltezza. Nel secondo però la percentuale di prime dello svizzero è calata drasticamente (53%) e Djokovic ne ha approfittato piazzando il break nell’ottavo gioco e chiudendo il parziale nel game successivo. Nel terzo il serbo è salito sul 5-4 con un break di vantaggio ma al momento di battere per chiudere il torneo ha subito il ritorno di Federer, che con un guizzo d’orgoglio ha ottenuto il contro break portando il match al tie-break. Qui però Djokovic ha ripreso in mano il controllo delle operazioni e si è imposto agevolmente 7-3. Nole si prende così un’immediata rivincita dopo la sconfitta subita contro lo svizzero nella semifinale di Dubai di due settimane fa, anche se resta indietro nei confronti diretti (17-16). Si interrompe a 11 partite la striscia positiva di Federer, che conferma comunque di attraversare un rinnovato periodo di forma dopo gli stenti del 2013.