Inter-Cavani, contatto: tutto dipenderà dal futuro di Icardi

L'Inter ha preso informazioni per Edinson Cavani ma il Psg avrebbe rifiutato i 50 milioni di euro offerti per l'ex centravanti del Napoli

L’Inter continua a ritenere incedibile Mauro Icardi, ma in realtà si sta guardando intorno per non farsi trovare impreparata nel caso in cui il capitano lasciasse Milano. Sul bomber di Rosario, oltre al corteggiamento spietato del Napoli, è tornato alla carica anche l’Arsenal di Arsene Wenger, alla ricerca di un attaccante di peso che possa garantire un certo numero di reti. Oggi l’entourage di Icardi si recherà a Londra per parlare con i dirigenti dei Gunners. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, in occasione dell’amichevole disputata negli Stati Uniti contro il Psg, i dirigenti nerazzurri avrebbero parlato con quelli del club francese per Edinson Cavani. L’Inter ha presentato un’offerta da 50 milioni di euro, subito rifiutata dai campioni di Francia in carica.

Il Napoli di Aurelio De Laurentiis vuole fortissimamente Icardi ma ha dato un ultimatum all’Inter: 50 milioni di euro più il cartellino di Manolo Gabbiadini o 70 milioni di euro cash senza contropartite tecniche. Il club nerazzurro dovrà dare risposta entro i prossimi 3-4 giorni, dopodiché gli azzurri sonderanno altri profili che si uniranno all’acquisto dell’attaccante polacco, classe 94, Arkadiusz Milik. Ausilio sta lavorando anche sul centravanti brasiliano del Santos, classe 96, Gabigol. Tutti i movimenti in attacco dell’Inter dipenderanno dunque da Mauro Icardi anche se mancano solo 30 giorni alla chiusura del mercato e non sarà facile, in caso di cessione, trovare un attaccante in grado di sostituire degnamente Maurio che ha realizzato 52 reti in 105 presenze complessive con la maglia nerazzurra.