Inter, Chelsea, Italia: ecco le tre opzioni per Oriali

L'Inter rivuole Lele Oriali in nerazzurro, ma per lui ci sono altre due possibilità: seguire Conte al Chelsea o continuare con l'Italia di Ventura

Gabriele Oriali ha legato tutta la sua carriera calcistica all’Inter: dal 1966 al 1983, l’ex centrocampista ha difeso i colori nerazzurri con cui ha vinto due Scudetti e due Coppe Italia. Oriali è stato dirigente del club di Corso Vittorio Emanuele dal 1999 al 2010, anno del Triplete, dove José Mourinho lo volle addirittura come dirigente accompagnatore in panchina. Con l’arrivo di Rafael Benitez, nel giugno del 2010, le strade dell’Inter e di Oriali si sono separate. Nel 2014 il Presidente della Figc, Carlo Tavecchio, gli offre la possibilità di affiancare Antonio Conte come direttore tecnico della nazionale Italiana, al posto del dimissionario Gigi Riva.

Tutti vogliono Oriali che ora dovrà scegliere la sua prossima destinazione. Antonio Conte vorrebbe che lo seguisse nella sua avventura al Chelsea: l’idea lo stuzzica molto visto che nei due anni con l’Italia il rapporto tra i due si è cementato e la stima è reciproca. Il sogno di Oriali, però, si chiama Inter: il club nerazzurro lo vuole riportare a Milano a distanza di 6 anni dal suo addio. Roberto Mancini lo stima, i due sono molto amici e i tifosi lo vedono come un rinforzo dirigenziale necessario per tornare ai fasti del 2010. L’unica persona che potrebbe frenare il tutto è Carlo Tavecchio: Oriali è riconoscente nei confronti del Presidente della Figc che gli ha concesso di lavorare per l’Italia e vorrebbe che rimanesse al fianco di Giampiero Ventura. Dejan Stankovic ha lasciato l’Inter e il club di Corso Vittorio Emanuele vorrebbe che quella casella vuota fosse colmata proprio da Oriali che tornerebbe a piedi in nerazzurro. I prossimi giorni saranno decisivi per capire il futuro di uno dei dirigenti più preparati e stimati sul panorama calcistico italiano.