Inter, Conte: "Mercato? Soldi non ce ne sono, ci devono essere le idee"

L'allenatore dell'Inter è stato chiaro sul tema mercato e si augura di ricevere quanto richiesto da qui al 31 gennaio: "Se c'è la possibilità vogliamo rinforzarci per diventare più pronti per affrontare tutti gli impegni"

L'Inter di Antonio Conte è tornata prontamente alla vittoria dopo il pareggio in campionato contro l'Atalanta di Gian Piero Gasperini e l'ha fatto in Coppa Italia con un perentorio 4-1 sul Cagliari di Rolando Maran. Al termine del match il tecnico salentino ha commentato la vittoria in conferenza stampa e si è detto felice per la mentalità acquisita da parte di tutti i suoi calciatori: "Penso che siano le soddisfazioni più grandi per un allenatore il fatto che oggi abbiamo cambiato formazione contro una signora squadra, non dimentichiamoci che il Cagliari è sesto e ha una buonissima rosa. Il rischio di fare un passo falso e uscire dalla Coppa c'era, però avevo grande fiducia nei confronti di questi ragazzi che mi stanno dando grandi risposte da luglio".

Conte è poi stato stuzzicato sul tema mercato ed è stato chiaro, netto e sibillino: "Il mercato? Io penso che l'input sia chiaro: non ci sono soldi e quindi ci devono essere le idee chiare", ha sentenziato l'ex tecnico della Juventus che è poi entrato nello specifico: "Ci sono delle situazioni da valutare attentamente, potrebbero esserci situazioni anche in uscita. Io ho parlato con i dirigenti e ho dato delle idee chiare su dove intervenire ma ora bisognerà essere bravi a bilanciare entrate ed uscite".

L'ex commissario tecnico della nazionale italiana ha comunque teso un mano alla società sicuro che da qui al 31 gennaio entreranno 3-4 calciatori: "Bisognerà far fruttare le idee, puntare su giocatori che hanno avuto una grande carriera e che magari sono a fine contratto. Bisognerà trattare anche con i prestiti con tanta umiltà perché c'è il fair play finanziario. Se c'è la possibilità vogliamo rinforzarci per diventare più pronti per affrontare tutti gli impegni".

I nomi caldi

Oltre a Spinazzola-Politano che si sta definendo in queste ore, l'Inter ha in ballo altre trattative. Congelato Ashley Young proprio per l'arrivo dell'ex difensore di Juventus e Atalanta, Olivier Giroud è sempre il nome caldo per andare a ricoprire il ruolo di vice-Lukaku. Non solo, perché, messo un po' da parte, per ora, Arturo Vidal, l'Inter sta provando a convincere il Tottenham a cedere a gennaio e a costi "contenuti" Christian Eriksen che andrà in scadenza il 30 giugno del 2020. In uscita anche Dimarco e Matias Vecino soprattutto se arriveranno due centrocampisti: l'uruguaiano piace tanto in Premier League ma anche al Milan pronto a scambiaro con Franck Kessie.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?