Inter e Milan su Schweinsteiger. E Rummenigge apre ad un ritorno al Bayern Monaco

Schweinsteiger è stato messo alla porta da José Mourinho e lascerà lo United. Sul tedesco ci sono anche l'Inter di Mancini e il Milan di Montella

Bastian Schweinsteiger è stato messo alla porta da José Mourinho e dopo una sola stagione in Premier League lascerà il Manchester United. Il classe 84 ha il contratto in scadenza il 30 giugno del 2018 e l’anno scorso, complici diversi problemi fisici, non ha avuto la possibilità di mettersi in mostra agli ordini di Louis van Gaal. Il tecnico portoghese ha altre idee per il suo centrocampo e l’ex Bayern Monaco non rientra affatto nei piani dello Special One che a giorni potrà invece abbracciare Paul Pogba che a distanza di 4 anni tornerà a Manchester. Nei giorni scorsi, Tobi Schweinsteiger, aveva espresso il suo dissenso per il trattamento riservato da Mourinho al fratello Bastian con un tweet eloquente: “No respect”.

LEGGI ANCHE: ICARDI ALLONTANA IL NAPOLI

Schweinsteiger ha messo insieme 30 presenze complessive con la maglia dello United ed ha realizzato una rete in Premier League. In 13 stagioni al Bayern, invece, ha realizzato la bellezza di 66 reti in 500 presenze totali. Sul 32enne tedesco ci sono l’Inter di Roberto Mancini e il Milan di Vincenzo Montella che avrebbero bisogno di un giocatore della sua classe e della sua esperienza. Unica controindicazione è l’altissimo ingaggio percepito dal giocatore dei Red Devils: oltre 14 milioni di sterline a stagione, circa 17 milioni di euro. Nel frattempo, il CEO del Bayern Monaco, Karl Heinz Rummenigge, ai microfoni della Bild, ha parlato così circa un possibile ritorno di Schweinsteiger al Bayern: “Bastian di nuovo al Bayern? Se mostrasse il desiderio di tornare da noi saremmo pronti a parlarne".

LEGGI ANCHE: INFORTUNIO CHOC PER L'EX MILAN MENEZ