Inter, Moratti: "Ho grande fiducia nei cinesi. Mercato? Investiranno"

L'ex presidente dell'Inter, Massimo Moratti, ha parlato a margine del cda straordinario del club nerazzurro, mostrando tanta fiducia nei confronti del Suning Commerce Group

Giornata importante per l’Inter: oggi al Palazzo Parigi di Milano si è tenuto il cda straordinario del club nerazzurro. Secondo le prime indiscrezioni, il Suning Commerce Group, avrebbe sottoscritto un aumento di capitale per oltre 140 milioni di euro che uniti ai circa 130 milioni di euro per rilevare le quote di Massimo Moratti portano l’investimento totale a 270 milioni di euro. Al termine del consiglio di amministrazione, l’ex patron nerazzurro si è soffermato a parlare con i giornalisti presenti: "Questi investitori cinesi sono persone molto brave nei confronti dell'Inter, è gente capace è hanno buone intenzioni. Adesso avranno bisogno di un periodo di assestamento, il calcio non concede tanto tempo. Dovremo capire quali sono le reali esigenze del tecnico e saremo pronti a intervenire nella maniera adeguata. Con il mister non ho parlato, lo faranno loro magari assestando un bel colpo di mercato. Non mi chiedete i dettagli, non ne faccio più parte. Le mie sensazioni? Molto buone sia per i cinesi che per Thohir, ora bisognerà solo lavorare”.

Moratti ha poi continuato: “Dobbiamo ringraziare che ci sia ancora qualcuno che ha ancora tanta passione in questo campo e in futuro vedremo quale sarà l'evoluzione della situazione. Bisogna continuare a voler bene all'Inter e mantenere questo carattere che hanno. La base è già buona, ci vorranno 2-3 giocatori di lavoro anche in base alle richieste dell'allenatore, ma ora gli sparo io qualche nome da tifoso (sorride; ndr). L'obiettivo è entrare in Champions, poi sarà tutto un altro discorso. Il mio rapporto con l'Inter? Avrò un rapporto di grande amicizia e supporto in qualsiasi momento possano aver bisogno ma lo faccio volentieri. Chi sogno di vedere con la maglia dell'Inter? Siamo a discorsi da bar domani mattina mi piacerebbe vedere Payet, ma i grandi campioni al momento sono imprendibili, devi avere la fortuna di trovare l'occasione giusta, l'importante è avere giocatori solidi che assicurino continuità, di personalità".