Inter, Perisic vago sul suo futuro: attenzione al Chelsea di Conte

Ivan Perisic si appresta a concludere la sua prima stagione con la maglia dell’Inter. Il classe 89 è uno dei pupilli di Roberto Mancini che l’ha voluto fortemente in nerazzurro. Il croato ha messo insieme 32 presenze in Serie A condite da 6 reti e 4 assist

Ivan Perisic si appresta a concludere la sua prima stagione con la maglia dell’Inter. Il classe 89 è uno dei pupilli di Roberto Mancini che l’ha voluto fortemente in nerazzurro. Il croato ha messo insieme 32 presenze in Serie A condite da 6 reti e 4 assist. Un assist e 2 gol in tre presenze di Coppa Italia. Il club nerazzurro, in estate, ha investito la bellezza di 18 milioni di euro per strapparlo al Wolfsburg e gli ha fatto sottoscrivere un contratto fino al 30 giugno del 2020 a 2,7 milioni di euro netti a stagione, circa 5,5 lordi.

Intervistato da Inter Channel, all’interno della trasmissione InterNos, Perisic ha parlato del suo futuro: "Vogliono vedere un'Inter vincente come nel 2010, siamo una squadra giovane e abbiamo fatto dei passi in avanti. Sono arrivati molti giocatori nuovi, abbiamo bisogno di un po' di tempo per crescere ancora. Ho un contratto di cinque anni, sto concludendo il primo perciò me ne restano altri quattro. Nel calcio però non si sa mai, se qualcuno sarà interessato dovrà parlare con l'Inter”. Perisic, quindi, sta bene all’Inter ma non è sicuro di restare al 100%. Queste sue dichiarazioni fanno il palio con quelle pronunciate, qualche giorno fa, in merito all’interesse del Chelsea nei suoi confronti: “Chelsea? Ho un contratto con l'Inter e adesso sto bene qui, non è il momento di parlare del futuro. Se il mio procuratore ha parlato di Chelsea, posso dire che mi fa piacere che mi seguano. Il Chelsea è una grande squadra ed ha un grande allenatore, ma vedo il mio futuro all'Inter perché ho un contratto di quattro anni”.

Il Chelsea sarà allenato da Antonio Conte nella prossima stagione. L’attuale commissario tecnico della Nazionale Italiana ha visionato in più di una circostanza Ivan Perisic e lo ritiene un rinforzo necessario per la sua futura squadra. Mancini ha dichiarato che un calciatore come lui non si può cedere e l’Inter, non prenderà in considerazione offerte inferiori ai 25 milioni di euro e solo un’offerta superiore ai 30 milioni potrebbe far vacillare il club di Corso Vittorio Emanuele. Perisic, insieme a Jovetic, è il vice capocannoniere dell’Inter dietro al capitano Mauro Icardi, fermo a quota 15. Inter-Perisic-Chelsea, un intrigo che potrebbe durare per tutto il mercato estivo: Mancini permettendo.