Inter, Pioli respinge Simeone: "Voglio restare a lungo in nerazzurro"

L'Inter è già stata eliminata dall'Europa League ma Pioli vuole risposte importanti dalla squadra. Il tecnico nerazzurro ha respinto le voci su Simeone

L'Inter è già stata eliminata dall'Europa League e la sfida di domani sera contro lo Sparta Praga non ha alcun significato in termini di risultato. Stefano Pioli, però, vuole delle risposte importanti dalla sua squadra dopo l'ennesima batosta stagionale subita allo stadio San Paolo contro il Napoli di Sarri. L'ex tecnico di Lazio e Parma ha le idee chiare: “La sfida di domani è un’occasione per chi ha giocato meno, per tornare a vincere e per onorare la competizione europea. Purtroppo è sfumata la qualificazione per una competizione inseguita a lungo l’anno scorso. Ma siamo a metà stagione, abbiamo davanti ancora tante partite da giocare per risalire in classifica e poi c’è anche la Coppa Italia. Abbiamo le potenzialità per vincere tante partite da qui alla fine".

Diego Pablo Simeone è un allenatore che piace molto all'Inter e lo stesso Cholo non ha mai nascosto che un giorno gli piacerebbe allenare i nerazzurri. Pioli, però, non teme l'argentino e rilancia: “Io sono l’allenatore di questa squadra e lui dell’Atletico, dobbiamo restare concentrati sul nostro lavoro. Io sono molto determinato e voglioso di fare bene. Mi spiace che sul campo non riusciamo a far vedere il buono che produciamo in settimana e resto convinto che si possa costruire un ottimo futuro all’Inter. Simeone? Ha espresso un suo desiderio, dovreste conoscere anche il mio di desiderio, non solo il suo: rimanere all’Inter il più a lungo possibile".