Inter, Wanda Nara parla con l'Arsenal: quale sarà il futuro di Icardi?

Alcuni tifosi dell'Inter hanno fischiato ed insultato Mauro Icardi ad Appiano Gentile. Il bomber di Rosario paga la querelle delle ultime settimane

Mauro Icardi rischia di aver compromesso il suo rapporto con buona parte dei tifosi dell’Inter. Il capitano ieri, ad Appiano Gentile, è stato contestato, fischiato ed insultato da alcuni supporters nerazzurri che non hanno affatto gradito la querelle andata in scena nelle ultime settimane. Le parole del suo agente, la moglie Wanda Nara, hanno fatto infuriare un po’ tutti in casa Inter. La nuova dirigenza cinese ha intenzione di rivedere il contratto del bomber di Rosario, che andrà in scadenza il 30 giugno del 2019, ma lo farà solo al termine del mercato. Il Napoli ci ha provato in più di un’occasione ma l’Inter ha sempre risposto picche a qualsiasi offerta formalizzata da Aurelio De Laurentiis. Negli ultimi giorni, Icardi aveva dichiarato il suo amore per l’Inter, su Twitter, ma la moglie Wanda Nara non molla e spera ancora di poter ottenere una vantaggiosa offerta contrattuale da parte del club azzurro ma soprattutto dall’Arsenal di Arsene Wenger in cerca di un attaccante di peso dopo i vari no ricevuti da diversi calciatori.

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, la bella moglie del capitano dell’Inter dovrebbe volare a Londra per parlare con i dirigenti dei Gunners. Questa potrebbe essere l’ennesima mossa strategica per ottenere il rinnovo di contratto, con ricco adeguamento, da parte dell’Inter prima che si chiuda il mercato. La situazione sta diventando davvero intricata e complicata: a soli 16 giorni dalla prima giornata di campionato, contro il Chievo Verona, l’Inter non sa ancora se potrà contare sul suo bomber numero uno ma soprattutto sul suo capitano. Anche questo è un tema delicato in casa nerazzurra, visto che molti tifosi hanno chiesto a gran voce di togliere la gloriosa fascia, che fu di Facchetti, Picchi e Zanetti a Icardi: chissà come si comporterà la società e Roberto Mancini di fronte a questo argomento. L'Inter lo ritiene fondamentale ed ha comunque deciso di non cederlo in Italia, ma potrebbe prendere in esame la possibilità di cederlo all'estero se arriverà un'offerta dai 70 milioni di euro in su.

Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 05/08/2016 - 15:50

Tutti i giocatori giocano per soldi ma almeno la maggior parte finge d'amare i colori e la squadra in cui gioca. Questo, anche se segna qualche gol, fa parte della minoranza. Prima se ne va e meglio stiamo tutti.

Anonimo (non verificato)