Dopo la polemica in Israele, Il Giro d'Italia fa un passo indietro

Dopo la crisi sfiorata, è stata cancellata la dicitura "Gerusalemme Ovest" dal sito

Messaggio ricevuto. Dopo la polemica sorta per la decisione di indicare il luogo della prima tappa del Giro d'Italia, quella a cronometro, come Gerusalemme Ovest, l'organizzazione fa un passo indietro e dà ragione a Israele.

"RCS Sport tiene a precisare che la partenza del Giro d’Italia avverrà dalla città di Gerusalemme. Nel presentare il percorso di gara è stato utilizzato materiale tecnico contenente la dicitura ‘Gerusalemme Ovest’, imputabile al fatto che la corsa si svilupperà logisticamente in quell’area della città".

Si giustifica così l'organizzazione della gara ciclistica, dopo che una nota congiunta dei ministri dello Sport e della Cultura, Miri Regev, e del Turismo, Yariv Levin, entrambi compagni di partito del premier Benjamin Netanyahu (Likud), aveva messo in chiaro che se le cose non fossero cambiate a rischiare sarebbe stata la sponsorizzazione dell'evento da parte del governo israeliano.

Ventuno tapper per 3.546 chilometri, il Giro d'Italia nel 2018 partirà proprio da Israele, dove rimarrà per tre tappe, per poi spostarsi e arrivare fino a Roma con la sua tappa finale. Ma per un attimo quel Gerusalemme Ovest sul sito ha rischiato di mandare la cosa a monte, perché se la comunità internazionale riconosce la problematicità della divisione di Gerusalemme, per gli israeliani la città è invece "capitale unica e indivisibile", quali che siano le rivendicazione dei palestinesi.

"Ci felicitiamo della rapida decisione di rimuovere la definizione di 'Gerusalemme ovest' dalle pubblicazioni ufficiali", hanno scritto Regev e Levin in un breve comunicato che sa di pace fatta.

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Gio, 30/11/2017 - 10:24

Giro d'Italia che comincia in Israele.....non c'è mai limite al peggio.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 30/11/2017 - 10:37

Tappe in Israele.... ormai il servilismo verso quella gente non conosce più decenza.

polonio210

Gio, 30/11/2017 - 10:49

Perché non fare partire il Giro d'Italia dalla Terra del Fuoco o dalla Tasmania?Ma che senso ha iniziarlo da Israele o da qualunque altro paese che non sia l'Italia?E poi:chi è il genio che ha pensato che farlo partire da Gerusalemme Ovest non avrebbe sollevato le giustissime rimostranze,del governo israeliano,che considera,a ragione,Gerusalemme la capitale,unica ed indivisibile,dello Stato di Israele?Come da copione,per colpa di inetti,facciamo sempre la figura degli imbecilli.

Scirocco

Gio, 30/11/2017 - 10:51

Si chiama Giro d'Italia ??? E allora per quale cappero di motivo deve partire da Gerusalemme! Che si facciano il Giro di Israele, dei Paesi Arabi, dell'Africa e che lo facciano partire da dove vogliono. Questo è il GIRO D'ITALIA e vediamo almeno quello di lasciarlo agli Italiani visto che pian pianino oltre ad invaderci ci portano via tutto.

marinaio

Gio, 30/11/2017 - 10:52

La capitale di Israele è Tel Aviv. Tutto il resto sono solo chiacchiere da bar.

cir

Gio, 30/11/2017 - 11:24

boicottare israele !!! sempre. Gerusalemme e' PALESTINESE .

frabelli1

Gio, 30/11/2017 - 11:31

Un giro d’Italia che parte NON in Italia e NON finisce a Milano NON è il Giro d’Italia. Non m’interessa.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Gio, 30/11/2017 - 11:44

Lo Stato Kazharo illegittimo come tappa del Giro d'Italia. Servilismo allo stato puro.

umbertoleoni

Gio, 30/11/2017 - 12:15

accc. Solo commenti di no global e razzisti anti Israeliani ! Quando si tratta di Israele, escono fuori dalle cloache a frotte a scrivere scemenze a favore dei terroristi di Hamas e compagnia brutta. Bisogna ripetere sempre le solite cose, perché questi incommensurabili somari, non hanno ancora capito che i cittadini israeliani, SONO PARTE INTEGRANTE DELLA NOSTRA CIVILTÀ': cioe' gli ebrei (odiati da nazisti, no global, boscevichi ed ignoranti) hanno fattivamente contribuito a formare la civilta'in cui viviamo, al contrario di quella arabo/musulmana in cui vorrebbero vivere i predetti somari, che invece la nostra civilta',LA VUOLE DISTRUGGERE

Ritratto di ierofante

ierofante

Gio, 30/11/2017 - 12:15

L'ONU non riconosce Gerusalemme quale capitale dello stato ebraico e di conseguenza per l'Italia Gerusalemme non può essere la capitale di Israele, la stessa Gerusalemme Est per l'ONU non fa parte di Israele, ma dei territori occupati, cioè della Palestina. Bene hanno fatto le autorità sportive italiane a precisare la cosa: partenza da GE Ovest ed arrivo a GE Ovest. Quello che non comprendo è perchè prestarsi a simili giochi per una lauta mancia, dimenticando che Israele è uno stato che pratica l'apartheid.

km_fbi

Gio, 30/11/2017 - 12:16

Quali menti mai hanno partorito questo pastrocchio, che scontenta proprio tutti (italiani, italiani, palestinesi, ecc.) senza alcun aspetto positivo che ne giustifichi la genesi? E poi, ma non ne hanno mai parlato con i responsabili israeliani, in modo da rendersi conto di quali potevano essere le obiezioni, anche nel modo di presentare l'evento? Chi è che ha preso queste decisioni, e con quali motivazioni? Dopo Tavecchio, quale altro responsabile sportivo dà fuori da matto?

jenab

Gio, 30/11/2017 - 12:25

possiamo capire la necessita di allargare il pubblico ed il fatturato, ma forse israele era meglio lasciarle stare, era meglio partire dalla grecia

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Gio, 30/11/2017 - 12:33

Smettetela di chiamarlo giro d'Italia....

fifaus

Gio, 30/11/2017 - 12:42

Veramente, la tradizione vorrbbe che il Giro partisse e arrivasse a Milano, percorrendo la Penisola. Poi è stato snaturato, coerentemente con lo scempio che è stato fatto di tutto il Paese

Ernestinho

Gio, 30/11/2017 - 12:55

Di questo passo il Giro 2019 inizierà dall'Africa!

Teodorani Pietro

Gio, 30/11/2017 - 12:57

Non ho mai apprezzato il fatto che il giro d'Italia inizi in un altro paese qualsiasi esso sia e non ne ho mai capito il motivo; ora , che il motivo è spiegato (una manciata di denaro per la sponsorizzazione), suggerisco agli organizzatori un'idea: chiudete baracca e burattini, fareste una miglior figura!!!!

marinaio

Gio, 30/11/2017 - 13:13

Unbertoleoni faccia meno il professorino e si legga meglio l'articolo. Qui parliamo di capitale di Israele che é Tel Aviv. Lasci stare tutte le parole pro o contro Israele o arabi che nella fattispecie non c entrano nulla.

giosafat

Gio, 30/11/2017 - 13:16

L'Italia è abbastanza grande da potersi permettere di ospitare arrivi e partenze di tutte le tappe dell'intero giro. Queste scelte fanno scemare sempre più l'interesse per la corsa, guarderò altro.

antonmessina

Gio, 30/11/2017 - 13:16

ma che senso ha fare il giro d'italia in casa di questi presuntuosi guerrafondai?

jaguar

Gio, 30/11/2017 - 14:07

Era meglio se partiva dalla Libia, almeno col viaggio di ritorno in Italia davano un passaggio a qualcuno.

Santippe

Gio, 30/11/2017 - 14:33

La capitale d'Israele è Gerusalemme, unica e indivisibile.Quelli del Giro studino la storia e, soprattutto, non creino dissidi internazionali.

gcf48

Gio, 30/11/2017 - 14:34

non ho mai capito cosa c'entrano gli arabi con Gerusalemme, a parte averla conquistata manu militari. Gerusalemme è molto più ebraica e cristiana. E non mi si venga a dire che è perché anche i mussulmani credono in qualche parte della bibbia

georgi

Gio, 30/11/2017 - 14:56

LUNGA VITA AD ISRAELE! MOLTI che commentano non sanno nemmeno quello che vogliono... una volta criticano e odiano i musulmani POI gli amano...criticano arabia saudita POI la amano... VI DECIDETE? ISRAEL FOR EVER !

GGuerrieri

Gio, 30/11/2017 - 15:00

La "solita" Italia che con la "solita" politica del "giro di valzer", si è immischiata in un noto ginepraio. Cioè, da una parte voler omaggiare Israele, tenendosi comunque sempre buoni anche i Palestinesi. Un pò difficile non scontentare qualcuno...

Tuthankamon

Gio, 30/11/2017 - 15:02

La correttezza politica marpiona non si smentisce mai!!!

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Gio, 30/11/2017 - 15:03

@umbertoleoni @georgi Il vostro amato regno kazharo applica politiche di espulsione dei neri che stavano nel Paese con un permesso di soggiorno temporaneo. Praticamente la Kazahria ha fatto un patto con Uganda e Ruanda che si accollano i neri "invitati" da Sion a lasciare il Paese. Dopo che queste persone vengono spedite in quei Paesi, vengono poi smistate in Libia per alimentare la tratta dei "profughi" che ben conosciamo e di cui il PD gode. La fonte? Il quotidiano "Haaretz". Perché voi amanti dei Kazhari non ve ne andate a Israele a vivere?

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 30/11/2017 - 15:11

Non è la prima volta che il Giro d'Italia sconfina all'estero, sembra un'abitudine consolidata. Israele ha ragione a considerare Gerusalemme la propria capitale, indipendentemente da ciò che possono pensare l'Onu, il marinaio (10:52) o cir (11:24). Fiume (Rijeka) non è più italiana, e nemmeno Ragusa (Dubrovnik) per la semplice ragione che l'Italia ha perso la guerra. Succede da che mondo è mondo e non c'è Onu che tenga. L'Onu che conosciamo poi è l'ultimo baraccone a poter parlare al riguardo.

faman

Gio, 30/11/2017 - 15:25

tante critiche e battutacce contro gli ivasori islmaici, poi spunta Israele, tutti contro Israele, quindi a favore di Hamas e degli estremisti islamici che vorrebero la sua distruzione, Ma da che parte state? io non sono ebreo, ma sono d'accordo semplicemente su una cosa, che è un luogo comune, nel bene e nel male Israele è la sentinella dell'occidente, è un bene che esista.

luigirossi

Gio, 30/11/2017 - 15:36

Che bello dev'essere per gli stranieri trattare con gli italiani!Basta alzare il mento e fare gli arroganti,e subito il paese a guida PD si cala le brache.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 30/11/2017 - 16:25

Magari fosse partito dalla korea del nord avrebbe fatto contenta parecchia gente che si sfoga colla tastiera contro un popolo che si sa difendere da tutti quelli che li vogliono morti.

fabioerre64

Gio, 30/11/2017 - 16:37

In effetti Gerusalemme Ovest non esiste, esiste Gerusalemme, capitale di Israele, contrariamente a quello che sostiene @marinaio e Gerusalemme Est, capitale della Palestina.

nova

Gio, 30/11/2017 - 16:46

Facciano passare il Giro attraverso quel muro di cemento armato precompresso alto 12 m e lungo 700 km, li- al confine con Betlemme.

perilanhalimi

Gio, 30/11/2017 - 17:06

I poveri perseguitati palestinesi vogliono la loro capital a Gerusalemme ! Tra cent` anni I mussulmani diranno che Roma e` la loro capitale e la sinistra li accontentera` per non offenderli. Noi da Israele abbiamo solo da imparare!!!!

Ritratto di savio67

savio67

Gio, 30/11/2017 - 18:04

Gradirei sapere perché il mio commento non è stato pubblicato visto che dice la verità.....grazie

faman

Gio, 30/11/2017 - 19:18

#gianniverde, lasciamo perdere la Corea del Nord che non c'entra niente. osservazione fuori luogo. Anche io sono con Israele, al massimo tiro in ballo i palestinesi e i paesi islamici ostili a Israele.