Italia out dal Mondiale: la debacle di Ventura e dei senatori

Ventura e il gruppo degli anziani, da Buffon a De Rossi passando per Chiellini e Bonucci non ce l'hanno fatta a trascinare l'Italia ai Mondiali

Giampiero Ventura ha fallito il suo compito e deluso le aspettative di milioni di italiani. La sua Italia è crollata clamorosamente, nello spareggio per il Mondiale, contro la modesta Svezia del ct Jan Andersson che vola così in Russia al posto degli azzurri. Eppure la Figc, nella figura di Carlo Tavecchio, in tempi non sospetti, aveva dimostrato tutta la fiducia nei confronti dell’ex tecnico del Torino a cui, ai primi di agosto, era anche stato rinnovato il contratto fino al 30 giugno del 2020: "La federazione è conscia di una situazione molto particolare. Siamo in testa alla classifica con la Spagna, ma abbiamo voluto mettere il nostro allenatore nelle migliori condizioni spirituali possibili per affrontare questa difficoltà. Con il rinnovo gli abbiamo manifestato la nostra fiducia”.

Ventura aveva ringraziato la Figc per la fiducia e aveva fatto una promessa: “Ringrazio per la fiducia. Mi dà ulteriore stimolo per fare qualcosa di importante, abbiamo iniziato un cambio generazionale che dev'essere ancora completato. Abbiamo 3 obiettivi: qualificarci per i Mondiali, essere la sorpresa dei Mondiali ed essere fra i favoriti per l'Europeo”. Purtroppo, però, a distanza di tre mesi il ct degli azzurri ha fallito due obiettivi su tre, perché l’Italia non è riuscita a qualificarsi per il Mondiale e dunque non potrà nemmeno essere la sorpresa della manifestazione come aveva pronosticato Ventura. Per il terzo punto, invece, ovvero l’essere tra i favoriti per l’Europeo del 2020, ci sarà ancora tempo e l’Italia lo farà con un nuovo commissario tecnico che dovrà essere scelto con calma e senza fretta per evitare un “Ventura-bis”. I nomi che circolano insistentemente sono quelli di 4 allenatori molto esperti: dal ritorno di Antonio Conte, a Massimiliano Allegri, passando per Roberto Mancini finendo con Carlo Ancelotti, grande favorito per succedere a Ventura. Oltre a Ventura diranno addio alla nazionale anche pezzi da novanta come Daniele De Rossi, Giorgio Chiellini e Andrea Barzagli. Anche Gigi Buffon, storico capitano azzurro e recordman di presenze della nostra nazionale, appenderà i guantoni al chiodo con 175 presenze e un Mondiale vinto in bacheca.