Italia-Svezia, arbitrerà Kassai: il profilo del fischietto ungherese

L'Italia di Antonio Conte, domani alle ore 15, affronterà la Svezia di Ibrahimovic. Il direttore di gara sarà l'ungherese Kassai, contestato per l'arbitraggio in Francia-Romania

Domani alle ore 15 l’Italia di Antonio Conte sfiderà la Svezia di Zlatan Ibrahimovic nella seconda giornata di Euro 2016. La nostra nazionale dovrà esorcizzare la “sfortuna” visto che si giocherà di venerdì 17. Gli azzurri sono reduci dalla vittoria convincente sul Belgio, per 2-0, mentre la nazionale di Hamren ha pareggiato, per 1-1, contro l’Irlanda di O’Neill. L’arbitro della partita di domani sarà Viktor Kassai, agente di viaggio 40enne, nato a Tatabanya. Il fischietto ungherese è uno dei più esperti e rispettati e vanta un record importante: nel 2011 diresse la finale di Champions League, a Wembley, tra Manchester United e Barcellona, diventando così l’arbitro più giovane a dirigere l’atto finale della competizione per club più importante ed affascinante.

Kassai, è alla sua seconda direzione ad Euro 2016 e a dire il vero la sua prima apparizione non è stata brillantissima. L’ungherese ha infatti diretto la partita di inaugurazione tra la Romania di Iordanescu e la Francia, padrona di casa, di Didier Deschamps. Il fischietto convalidò, con tante polemiche, la rete del vantaggio francese nonostante l’attaccante Giroud avesse commesso un fallo sul portiere della Fiorentina Tatarusanu. Kassai non fu presente al Mondiale del 2014 ma diresse l’Italia ad Euro 2012 nella sfida terminata 1-1 contro la Spagna che poi in finale inflisse un pesante 4-0 proprio agli azzurri.

Commenti
Ritratto di Simbruino

Simbruino

Gio, 16/06/2016 - 20:01

Nessuna pieta'per la Svezia- che si risparmi solo Zlatan-