Italia unica imbattuta Parte in testa nella 2ª fase

CapodistriaIl piacere di sentirsi imbattuti, gli unici nell'Eurobasket delle angosce arbitrali, anche se, purtroppo, non si può dire ancora che Azzurra Tenera è imbattibile, pur dopo la vittoria sulla Svezia (82-79) nel dolce addio a questa terra benedetta che sarà sempre nei ricordi di una squadra italiana nata per stupire gli scettici.
Dormire nella pineta, lasciare Belinelli a riposo come se fosse un bagno termale di Ancarano, tenere ancora fermo il claudicante Diener, lasciare spazio e nuovi moschettieri che hanno penato ma ce l'hanno fatta: Aramis Cinciarini (12 p., 5 rimbalzi), uno che dovrebbe far meditare chi lo ha sprecato, Portos Aradori (16, 7 rimbalzi)) figlio del Belvo, D'Artagnan Gentile (19, 5 assist) che sembrava proprio un pericoloso e simpatico guascone quando alla fine è riuscito a prendersela con quasi tutti gli svedesi, cominciando dal fumantino Jerebko (21), Athos Melli (11 con 5 su 5 al tiro). Se i veri cavalieri che hanno compiuto l'impresa contro la Grecia stavano a guardare o quasi, Datome 7 punti e 5 falli in 13', qualche altro si è fatto largo nella nuova Camelot di Pianigiani e stiamo parlando del trentenne toscano Rosselli che è diventato piovra quando c'era da fermare il super Taylor. Certo in partite senza niente in palio si rischia di far vedere cosa c'è sotto i sette veli, ma, per fortuna anche chi troveremo a Lubiana non sembra inattaccabile, anche se la Spagna lascia tutti sotto i 60 punti, ma ha perso con la Slovenia che a sua volta si è fatta mettere a rischio dalla Croazia di Gelsomino Repesa, gloria Fortitudo, che giovedì prossimo sarà il nostro avversario nella Stozice Arena da 12.000 posti dove si inizia il ballo che deciderà le 8 migliori del torneo prima della mattanza ai quarti del 18 e 19 settembre.
L'Italia che va verso la capitale degli alberi secolari parte in vantaggio sulle tre del girone C, ma anche sulla Grecia che perdendo ieri pure contro la Finlnadia si presenta alla smazzata con zero punti e tanto veleno nella coda.
Pagelle Italia prima fase: Aradori 7.5, Gentile 7.5, Rosselli 6.5, Vitalia 6, Poeta 6, Melli 7, Belinelli 9, Diener 6.5, Cusin 7, Datome 8, Cinciarini 8, all. Pianigiani 9.
Classifica del girone F che s'inizia giovedì: Italia 4, Spagna, Slovenia, Croazia, Finlandia 2, Grecia 0.
Calendario Italia: giovedì contro la Croazia (ore 17.45), sabato con la Slovenia (21), lunedì con la 16 Spagna (14.30).