Ivana Icardi attacca: "Povero mio fratello, Wanda Nara non è una persona seria"

A Mauro Icardi è stata tolta la fascia di capitano e la sorella Ivana è tornata ad attaccare Wanda Nara: “Cronaca di una morte annunciata. Ma perché mio fratello continua a permettere tutto ciò? All’Inter non permettono questi atteggiamenti"

Mauro Icardi non è più il capitano dell'Inter per scelta della società: il 25enne di Rosario paga le parole di questi ultimi due mesi di Wanda Nara sul rinnovo di contratto e non solo. Evidentemente Maurito ha rotto con parte dello spogliatoio dato che non è stato nemmeno convocato per la sfida di domani di Europa League contro il Rapid Vienna. I prossimi giorni saranno decisivi per capire cosa realmente è successo dalla sfida contro il Parma di domenica ad oggi, giorno in cui il club ha deciso di estrometterlo dalla lista dei convocati per domani e di togliergli la fascia.

In tutto questo non solo i tifosi dell'Inter hanno commentato la scelta della società, anche Ivana Icardi, nemica giurata di Wanda Nara, ha dato la sua opinione pungolando su Twitter il fratello e la cognata: “Cronaca di una morte annunciata. Povero mio fratello, ma perché continua a permettere tutto ciò? All’Inter non permettono questi atteggiamenti. Se avesse alle spalle una persona seria, che davvero si prendesse cura di lui, tutto questo non succederebbe”.