Jeep Compass è ideale per la jungla urbana E non teme le avversità

A due o quattro ruote motrici (Auto, Neve, Sabbia, Fango). Spazio, versatilità e comfort

Massimo Mambretti

Lisbona Nuova da cima a fondo, Jeep Compass edizione 2017 si colloca nel settore dei Suv di taglia media. In questo contesto si presenta con una personalità forte, nella quale il tipico Dna del marchio si coniuga con l'indole hi-tech e a soluzioni tecnologie sofisticate che sostengono la sua ambizione d'inserirsi tra le proposte premium. Lunga 4,40 metri, basata sull'evoluzione dell'architettura Small Wide di Fca, che arriva a declinarsi in un'inedita variante con un passo ampliato di 8 cm rispetto a quella su cui poggiano Fiat 500X e la consanguinea Jeep Renegade, Compass si presenta con lineamenti proporzionati, autorevoli, razionalmente definiti per facilitare l'impiego tanto nella jungla urbana quanto in off-road e, infine, che mettono in risalto la parentela con l'ammiraglia di casa Jeep, Grand Cherokee.

L'azzeccato rapporto tra lunghezza, ampiezza del passo e definizione stilistica, si riflette sia nei confronti delle dimensioni interne, generando un ambiente ampio anche al posteriore, tanto da non porre limitazioni per le gambe alle persone di alta statura, sia in quelli delle capacità di carico (388/1.251 litri) assai validi per la categoria. L'ambiente emana un'atmosfera gradevole e ricercata che sconfina nell'hi-tech, grazie alla nuovissima generazione del sistema d'infotainment Uconnect che nella configurazione più evoluta (opzionale) propone un display da 8,4. È una delle oltre 70 avanzate tecnologie disponbili - di serie o a richiesta - per questa Compass e che spaziano dall'ambito della sicurezza, in cui sono standard la frenata d'emergenza e il mantenimento attivo della corsia, a quello del sostegno alla guida sino a quello per l'off-road.

Compass si presenta con una famiglia nella quale, accanto a un paio di versioni a trazione anteriore - destinate ad attirare l'interesse di chi normalmente si muove sull'asfalto - ci sono tante proposte a quattro ruote motrici. Queste ultime offrono, di serie, il Selec-Terrain (con le modalità Auto, Neve, Sabbia e Fango) nonché il bloccaggio del differenziale centrale, e includono anche la specialistica versione Trailhawk. La novità Jeep arriverà tra qualche settimana, e si distingue tanto per la personalizzazione del look quanto per il profilo inferiore del corpo vettura definito per avvantaggiare la marcia sui fondi molto sconnessi, la catena cinematica integrata dalle ridotte e il Select-Terrain completato dalla modalità Roccia.

Al momento, la famiglia Compass, in vendita a prezzi che vanno da 25mila a 39.750 euro, è proposta negli allestimenti Sport, Longitude, Opening Edition e Limited (equipaggiamento ricco e ricercato) e nelle versioni con motorizzazioni a benzina di 1.4 litri con 140 cv nonché turbodiesel di 1.6 litri con 120 cv - al pari della prima a due ruote motrici - e di 2 litri con potenze che vanno da 140 a 170 cv, che di serie s'interfaccia il cambio automatico a 9 marce, optional per altre Compass al posto del manuale a 6 rapporti. Su strada la turbodiesel 2.0 4wd con cambio automatico, si rivela molto confortevole nonché istintiva e gradevole da guidare, grazie anche al supporto del valido e versatile rendimento dell'accoppiata motore-cambio.