Juke, la forza di Nissan ad anticipare il futuro col Suv da città premium

Il modello rinnovato propone contenuti da primo della classe. Anche con il motore a Gpl

Piero Evangelisti

In luglio, nella fabbrica inglese di Sunderland, Nissan ha prodotto il milionesimo Juke, un bel risultato raggiunto in soli 8 anni dal crossover urbano creato per trasferire nel segmento inferiore i concetti vincenti del più grande Qashqai. Fin dalla nascita, Juke si è distinto per un design molto coraggioso, inconfondibile e capace di conquistare il cliente con forme assolutamente originali che stanno sfidando il tempo senza invecchiare, un fenomeno insolito in campo automobilistico per tutto ciò che esce dai canoni classici. Poco prima dell'estate, infatti, Juke si è presentato con il secondo restyling della sua carriera che esteticamente ha inciso soprattutto sul frontale, dominato dalla calandra V-Shape, la firma del design di Nissan, senza tuttavia rivoluzionare la linea.

Juke è per sua natura dedicato ad automobilisti che amano personalizzare la propria vettura rendendola unica e, quindi, Nissan offre adesso nuovi colori e due nuove personalizzazioni per gli interni che esaltano il carattere sportivo dell'auto.

Decisamente più marcata è l'evoluzione dei contenuti legati alla parte tecnologica dell'urban crossover giapponese, a cominciare dalle luci, per le quali più ampio è il ricorso ai Led inseriti anche negli specchietti retrovisori.

In viaggio è adesso possibile farsi accompagnare da Bose Personal Sound System, un'esclusiva di Nissan che prevede diffusori inseriti anche negli appoggiatesta. Per quanto riguarda le motorizzazioni disponibili per Juke, Nissan ha scelto la strada dell'offerta aperta che lascia al cliente la possibilità di optare tra un benzina da 115 cv, un turbodiesel da 110 e un bifuel da 117 cv a Gpl, un carburante che proprio Juke ha portato al debutto nel suo segmento.

Nissan è un costruttore generalista, ma possiede già tecnologie di assistenza alla guida di livello premium che, con grande pragmatismo, sta progressivamente introducendo nella sua gamma (fiore all'occhiello è Pro-Pilot, quanto di più vicino alla guida autonoma). Numerose sono le funzioni Nissan Intelligent Mobility delle quali Juke My18 è equipaggiata. Dall'avviso del cambio di corsia involontario, che aiuta il guidatore a mantenere la traiettoria desiderata e lo avverte se rileva un cambio di corsia senza l'attivazione degli indicatori di direzione, al sistema di copertura degli angoli ciechi: permette di sorpassare in totale sicurezza tenendo sotto controllo gli angoli ciechi e avvertendo il guidatore, con un segnale acustico e visivo, se individua un altro veicolo che sopraggiunge.

Tra le dotazioni, di serie sulla versione top di Juke Bose Personal Sound System, ci sono poi il sistema di allerta di oggetti in movimento, che segnala la presenza di qualsiasi cosa si stia muovendo in prossimità della vettura; l'Intelligent Around View Monitor, che attraverso 4 telecamere fornisce sul display del sistema di infotainment una visione panoramica a 360° di quello che succede attorno alla macchina; e il prezioso Adaptive Cruise Control. I prezzi del rinnovato Nissan Juke partono da 19.660 euro.