Juve, ottavi più vicini: finisce 1-1 col Borussia Mgb

I bianconeri ritrovano Lichtsteiner, ma Hernanes si fa espellere

Si salva con un 1-1 la Juventus che ha affrontato stasera in Germania il Borussia Moenchengladbach in una partita del gruppo D della Champions League.

Un punto strappato al "Borussia Park". soffrendo in difesa in 10 contro 11 per quaranta minuti dopo l'espulsione di Hernanes: la Juventus che ha ritrovato Lichtsteiner, in campo 94' ad un mese dell'intervento al cuore, si è dovuta accontentare del secondo pareggio contro i tedeschi. Per la promozione agli ottavi di Champions i bianconeri devono aspettare almeno un turno, ma il +5 sul Siviglia ancora battuto dal Manchester City già aritmeticamente qualificato, è una bella dote, a 180' dalla fine della fase a gironi.

La partita dei bianconeri a Moenchengladbach è stata condizionata dall'espulsione di Hernanes - entrata scomposta a piedi uniti su Alvaro Dominguez - all'8' st. Con la squadra in inferiorità numerica, per arginare il Borussia sempre rapido a costruire il suo gioco, Allegri ha tolto uno dopo l'altro Dybala e Morata, lasciando Cuadrado un po più avanti, dopo avere sostituito anche l'attaccante spagnolo con Barzagli. La Juventus si è salvata grazie a grandi parate di Buffon e a due traverse (Dahoud sullo 0-0, Hazard all'88'), ma stava prendendo il sopravvento quando è rimasta in 10: aveva decisamente preso le misure al Borussia.

La Juventus è partita forte ed i primi 5' sono stati sotto il suo marchio, poi il Borussia si è ripreso la scena, molto rapido a costruire le trame d'attacco. Traversa di Dahoud al 14', prima del gol di Johnson propiziato da un tocco sbagliato da Chiellini in piena area. Il vantaggio ha galvanizzato i tedeschi che hanno tempestato la porta di Buffon di tiri da fuori di difensori e centrocampisti. La Juventus si è rifatta minacciosa con un colpo di testa di Evra, parato sul palo da Sommer. Dopo un tentativo di Stindl da fuori, è arrivato il pareggio bianconero: sublime tocco di Pogba con area tagliata dal suo assist per la staffilata di Lichsteiner, al 44' pt. Grande determinazione della Juventus all'inizio del secondo tempo fino a quando il rosso a Hernanes (che nel primo tempo era già stato graziato dall'arbitro Kuipers per un'entrata rude) non ha costretto Alegri a cambiare i piani. Il Borussia ha sempre avuto il pallone tra i piedi, ma non è riuscito a liberare i suoi giocatori al tiro molte volte. Quando ce l'ha fatta ha trovato un Buffon da Pallone d'oro: respinta di piede sul pallone schiacciato di testa da Stidl a colpo sicuro e poi palla schiaffeggiata sulla traversa sul tiro da fuori di Hazard. Con fatica, senza più potere creare pericoli al Borussia, la Juventus è riuscita a difendere il prezioso pareggio.