Juventus-Allegri, aria tesa: i bianconeri pensano a 3 possibili sostituti

La Juventus non ha preso bene la sconfitta in Supercoppa Italiana contro il Milan e il rapporto con Allegri pare essersi incrinato

La Juventus deve ancora somatizzare la sconfitta subita nella finale di Supercoppa Italiana contro il Milan di Vincenzo Montella che ha superato la Vecchia Signora per 5-4 dopo i calci di rigore. In corso Galileo Ferraris non hanno preso bene la cosa e secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport tra il tecnico toscano e la Juventus sarebbe calato il gelo. Lo scorso maggio, Allegri aveva rinnovato il contratto fino al 30 giugno del 2018 e ora, a distanza di soli 7 mesi, i rapporti si sembrano incrinati per via del trofeo mancato.

Sempre secondo la rosea, la Juventus avrebbe già in mente i possibili sostituti: da Eusebio Di Francesco del Sassuolo, passando per Paulo Sousa della Fiorentina fino ad arrivare a Diego Pablo Simeone, sogno proibito dell'Inter. Obiettivamente, ad oggi, sembra difficile che le strade di Allegri e la Juventus si sepereranno a fine stagione anche perché i bianconeri sono primi in campionato ed hanno raggiunto agevolmente gli ottavi di Champions League. La seconda parte di stagione, però, come sempre sarà quella decisiva per tirare le fila e per capire se il matrimonio tra Allegri e la Vecchia Signora andrà avanti anche nella stagione 2017-2018.

Commenti

giovauriem

Mar, 27/12/2016 - 14:22

allegri si è autoconvinto che lui c'entri qualcosa nelle vittorie dell juventus.