Juventus, Allegri: "Non siamo una squadra di cog..."

Massimiliano Allegri ha risposto in conferenza stampa dallo Juventus Center di Vinovo a chi lo ha attaccato dopo le opache prestazioni di inizio stagione in campionato

Massimiliano Allegri ha risposto in conferenza stampa dallo Juventus Center di Vinovo a chi lo ha attaccato dopo le opache prestazioni di inizio stagione in campionato: "L’anno scorso ero arrivato tra lo scetticismo generale, ma io faccio l’allenatore della
Juventus, alleno, se faccio risultati sono bravo, se non li faccio sono meno bravo. Le critiche? Fanno parte del mio mestiere, è normale che il responsabile sia l’allenatore ma sono convinto e sereno di dove possa arrivare questa squadra. Sono sereno nelle valutazioni e ho un gruppo che ha tutto l’entusiasmo per far bene". Allegri ha poi aggiunto: "Dopo Genova eravamo una squadra in crescita, dopo il Frosinone siamo diventati una squadra di coglioni - dice testualmente -, con l’allenatore più scarso di tutti".

"A Natale vi dirò dove potrà arrivare questa Juventus. A Natale saremo in una posizione diversa in classifica. Abbiamo tre mesi per rimetterci in piedi in campionato e intanto cerchiamo di raggiungere il primo obiettivo che è quello del passaggio del turno in
Champions", ha aggiunto Massimiliano Allegri alla vigilia della gara contro il Napoli. Allo Juventus Center di Vinovo il tecnico ha parlato di squadra in crescita e ha detto che alla Juve "mancano dei punti, credo che i ragazzi meritassero 4-5 punti in più, ma il gioco del calcio non funziona così perchè nel calcio il più debole può battere il più forte".