La Juventus beffata sotto la neve: Sneijder la elimina dalla Champions

Nel proseguimento della gara sospesa per neve ieri sera i bianconeri masticano amaro: una rete dell'ex interista li condanna all'eliminazione. Ora resta l'Europa League

Gelata nel finale. La Juventus saluta la Champions davanti a un Bosforo chiuso per neve. Niente da fare per i bianconeri, costretti a restare a Istanbul un giorno in più per il rinvio del match a causa dell'abbondante nevicata della serata di ieri. Decide un ex nerazzurro come Weslej Sneijder, agli ordini di un altro ex nerazzurro come Roberto Mancini, ispirato da uno juventino mancato (la scorsa stagione) come Didier Drogba, di ritorno dall'Estremo Oriente. Sconforto, e casse che piangono, in casa bianconera. Per il prosieguo della stagione europea ora resta soltanto l'Europa League, parente molto più povera (e molto più ostica) della regina Champions.

Il copione sul prato imbarazzante della Turk Telekom Arena si intuisce dopo pochi secondi (si riprende dal '31 del primo tempo, quando Proença ha interrotto ieri sera). Neve ieri e neve pure oggi, ed è il caso di sbrigarsi perché i meteorologi alle 17 ora locale (le 16 in Italia) danno in arrivo la nevicata del secolo. Le serpentine di acqua e aria calda che dovrebbero irrorare la parte inferiore del prato e sciogliere la neve non funzionano o funzionano malissimo, checché ne dica l'amministratore delegato del Galatasaray. Si gioca in un pantano in cui il pallone rimbalza male e scivola pochissimo. La Juve nei primi cinque minuti porta palla e prova a impostare qualche trama. I turchi, sornioni, restano a guardare e segnano tutto. Poi a 6' dalla fine ecco l'azione perfetta. Lancio di 40 metri di Inan che sembra telecomandato, Drogba al limite fa la sponda giusta con la fronte e serve Sneijder sulla corsa, l'olandese fa scorrere e dal limite dell'area piccola trafigge Buffon con un destro incrociato, con la palla che passa tra le gambe di Bonucci. È l'apoteosi turca, lo stadio esplode. Negli ultimi assalti la Juve non trova la porta di Muslera e, masticando amaro, è costretta a salutare la Champions League.

Conte è fatalista: «Per colpe nostre ci siamo ridotti a cercare la qualificazione all'ultima partita. Ci siamo complicati la vita da soli con i risultati del girone. Oggi era impossibile giocare a calcio su questo campo e noi siamo stati enormemente penalizzati. Dispiace, ora concentriamoci sul campionato, poi onoreremo anche l'Europa League». Poco consola i bianconeri il riconoscimento, molto elegante, di Mancini a fine match: «Era difficile giocare a pallone, forse era meglio non giocare, era pericoloso per i giocatori. La Juve, credo, voleva giocare perché non hanno detto niente. La situazione era difficile siamo stati bravi e fortunati a fare quel punto a Torino e oggi abbiamo meritato di vincere». E questa è la nota dolente. Gli altri risultati nel girone (abbordabile) per la squadra di Conte. Pesa il pareggio di Copenaghen all'esordio e l'altro pari (2-2) raccolto a Torino con il Galatasaray. L'unica vera consolazione è che la finale di Europa League quest'anno si gioca a Torino, allo Juventus Stadium, forse nella disgrazia si crea l'occasione, quanto mai rara, di alzare un trofeo internazionale in casa.

Commenti
Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mer, 11/12/2013 - 16:16

Come, neanche un rigorino, un goal fuori gioco, una espulsione di un avversario ? Proprio sfortunati.

Ritratto di mirosky

mirosky

Mer, 11/12/2013 - 16:27

godoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!

papik40

Mer, 11/12/2013 - 16:30

Potete vincere con merito e, spesso, con qualche "aiutino" gli scudetti ma basta che vi affacciate in Europa che dimostrate la vostra forza: SIETE NIENTE! Grazie Mancini!

elalca

Mer, 11/12/2013 - 16:47

ohhhh come mi dispiace.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 11/12/2013 - 17:02

E' dura in europa, sviste arbitrali per i gobbi nisba. In Italia non sarebbe mai successo alla congrega mafiosa, altro che trenta sul campo. Tranquilli vi faranno vincere lo scudetto. Comunque grazie Mancio.

Ritratto di Michel

Michel

Mer, 11/12/2013 - 17:03

Mi dispiace assai ma la Juve il proseguimento in Champions League l'ha perso prima....quindi mi dispiace per la Juve ma alla fine godo così nella prossima Champions League giocheranno ottimamente fin dall'inizio di essa.

HeyJo99

Mer, 11/12/2013 - 17:06

Questa è l'ennesima riprova che agli arbitri internazionali le auto Fiat non sono state mai gradite. Altro che 31,32,33.....se avessero un minimo di onestà dovrebbero lasciare 1 sola stella sulle maglie, il che corrisponderebbe realmente agli scudetti vinti sul campo in quantità già abbondante. Il sol di Muntari è stato vendicato nuovamente........e Conte stasera dirà: è ghiacccccciannnnnnnteeeeeeee.......questo risultato.

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 11/12/2013 - 17:20

Eh no, noi a differenza dell'Inter non siamo aiutati "anche" in champions. Leggere prego: http://www.dillinger.it/la-verita-sull-inter-8341.html

rossini

Mer, 11/12/2013 - 17:40

E' bello giocare in Italia, dove l'aiutino dagli arbitri "psicologicamente sudditi" ci scappa sempre. Un rigore qui, un fuorigioco là, un'espulsione lì, un pallone un metro dentro la porta non visto ecc. Ma in Europa ... in Europa è un'altra cosa! Ed i risultati lo dimostrano. Solo 2, dico 2 Coppe dei Campioni vinte, di cui una "regalata" a Bruxelles allo stadio dell'Heysel con i cadaveri freschi ancora in campo.

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 11/12/2013 - 17:43

Heyjo99 ma fai il bravo che al posto vostro doveva esserci la Fiorentina, ridicoli...

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 11/12/2013 - 17:47

Il giornalista Rino Tommasi ricorda anche come l’Inter di Herrera rimase novantanove partite senza vedersi assegnare un rigore contro. Nel campionato 1960/61 stabilì addirittura il record di avere due rigori regalati a favore nel giro di due minuti. L’arbitro era Concetto Lo Bello, molto vicino ad Angelo Moratti, presidente dell’Inter di allora e padre di Massimo. Il giornale londinese Times, nella rubrica “la storia gloriosa, ma macchiata dell’Inter “(2/9/2006), raccoglie la confessione dell’arbitro ungherese Vadas su un tentativo di corruzione di Moratti senior e del suo braccio destro, Italo Allodi, prima della semifinale di Coppa Campioni col Real Madrid del 20 aprile 1966: denaro, orologi d’oro ed elettrodomestici in cambio di rigori. I milanisti che hanno campato per due anni a suon di rigori fanno bene a stare zitti...

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 11/12/2013 - 18:02

Una serata turca .Si rifaranno in Italia, dove arbitri non cornuti , ma ben pagati faranno in modo di regalargli un altro scudetto.

giuly dx

Mer, 11/12/2013 - 18:05

Peccato che in europa non ci siano arbitri italioti, un rigorino (magari fuori aerea), un gol valido annullato agli avversari il solito pugno o manata in faccia di Chiellini e via così, altrimenti i signori del "30 sul campo" (dei quali almeno ventitre rubati) avrebbero vinto la Champions. Ha ragione Moggi quando dice che non è vero che sono 30 "sul" campo ma 15 "in" campo cioè: gli 11 giocatori più la terna arbitrale ed il quarto uomo, totale = 15 non di più!

Anonimo (non verificato)

baio57

Mer, 11/12/2013 - 18:24

cape code - AUGURI per l'Europa League !

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 11/12/2013 - 18:46

@Marforio, lol regalargli? No la realta' e' che la Juve non e' ancora da champions, ma le altre squadre italiane esarebbero da serie B in Inghilterra o Germania. Poi attaccatevi alle solite bischerate anti-juventine. Moggi non c'e' piu', la vostra mediocrita' adesso e' solo vostra. La Juve in Italia e' 3 spanne sopra tutti.

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 11/12/2013 - 18:55

Ma ben venga L'europa league, tu che fai il giovedi?

terzino

Mer, 11/12/2013 - 18:57

I conti, come al solito, si faranno a maggio.

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 11/12/2013 - 19:24

La realta' e' che la Juve non e' ancora da Champions, ma le squadre che gli stanno dietro in campionato sono di una mediocrita' assoluta, vedi Inter e Milan. Se poi volete fare i soliti discorsi senza senso per nascondere la loro mediocrita' fate pure.

Anonimo (non verificato)

palllino.

Mer, 11/12/2013 - 20:08

Diciamo che ormai in Italia il calcio e' lo specchio della situazione economica...cosa si puo pretendere...

killkoms

Mer, 11/12/2013 - 20:16

@rossini,ma vergognati ipocrita!vatti ad informare di come l'hanno fatta franca gli ebbri massacratori heysel,i puri sportivi della loro maestà britannica!

Il giusto

Mer, 11/12/2013 - 20:17

Da juventino trovo giusta l'uscita!Con i pareggi non si può pretendere di andare avanti...

killkoms

Mer, 11/12/2013 - 20:18

@cape cod,sei il classico mediocre che esalta glòi stranieri e denigra il proprio!ma quanti"inglesi"giocano nel locale campionato? per non parlare delle prodezze della nazionale dellasua maestà!

marcothai

Mer, 11/12/2013 - 20:29

ogni tanto una bella notizia non fa male

marcothai

Mer, 11/12/2013 - 20:29

ogni tanto una bella notizia non fa male

stefod21

Mer, 11/12/2013 - 21:48

Perché avete censurato il mio commento? Rispondetemi per e-mail. Grazie.

Anonimo (non verificato)

Anselmo Masala

Mer, 11/12/2013 - 22:27

Avete capito che siete nessuno???Vi hanno cacciato al primo turno... dura la realta' vero???? Avanti con gli aiuti in Italia continuate così,pero' non lamentatevi se poi qualcuno,vuole vederci chiaro e vi toglie gli scudetti.....troppo pochi ve ne hanno tolti......coraggio che gia' da domenica prossima il rigorino o l'arbitraggio amico non vi manchera' di certo.. comunque condoglianze per la champions imbroglioni!!!!

killkoms

Mer, 11/12/2013 - 22:44

@anselmo masala,ecco un altro campione di autolesionismo!vatti a guardare i favoritismi di fifa e uefa,in particolra il "generoso" sorteggio per i modiali 2014,per favorire la francia di platinì!

COSIMODEBARI

Mer, 11/12/2013 - 23:04

x cape code...troppo bello scrivere di persone ormai passate ad altra vita da anni ed anni, se poi a farlo sono gli inglesi, ancora di più troppo bello. Si ha la certezza di andare sul velluto, visto che dall'altra vita non possono difendersi, ne possono farlo altri viventi qui, vicini a loro. Chissà perchè i giornalisti inglesi non scrivono delle corna reali, fino a possibili omicidi.

kulpe

Mer, 11/12/2013 - 23:33

non cé problema, domenica si rifaranno spezzando le reni al temibile sassuolo: forti con i deboli e deboli con i forti. pagliacci!

baio57

Gio, 12/12/2013 - 09:20

@ ilgiusto- Pure juventino .....