Juventus calciomercato: tris di innamorati per la Vecchia Signora

Vecchia Signora che, nonostante qualche anno di troppo lontano dal trono d'Europa, continua ad esercitare ancora il suo fascino. Tre i giocatori al centro del mercato che vedono solo bianconero

Evra, agente in Brasile per chiudere con la Juve

Il riconosciuto fascino internazionale del club juventino facilita il mercato bianconero perché sono diversi i giocatori attratti dalla possibilità di vestire la maglia della Vecchia Signora.

Questa sessione di mercato non fa eccezione con Evra, Iturbe e Morata fortemente intenzionati a vestire i colori bianconeri. L'attaccante del Verona, una delle più belle rivelazioni della passata stagione, fa pressing sul Verona; lo Spagnolo ha rifiutato anche il Monaco e il difensore del Manchester United chiede via libera al club inglese.

Marotta negli ultimi tempi ha lavorato tanto e ora sembrerebbe arrivato il momento di raccogliere i frutti. Il club bianconero ha già incassato i consensi dei tre calciatori e adesso attende notizie dai club interessati. Alvaro Morata dopo aver respinto sul nascere le avances di Arsenal, Villareal e Wolfsburg ha rifiutato anche il Monaco, ribadendo la volontà di volere giocare nella Juventus. Per conto del club juventino finora ha trattato l'avv. Bozzo e l'offerta formulata prevede il prestito oneroso con diritto di riscatto (20 milioni di euro).

Notizie importanti si attendono anche per Evra. Pure il 33enne difensore francese non ha nascosto le sue intenzioni di voler approdare a Torino e ne ha già parlato con il club inglese. Il Manchester United sta prendendo tempo anche perché c'è da limare la differenza tra la richiesta e l'offerta. Gli Inglesi dalla cessione dell'esterno francese vorrebbero ricavare circa 4 milioni di euro , mentre la Juventus non vuole spenderne più di due. Restando in tema di terzini sinistri, il ds della Juventus Fabio Paratici sta anche trattando Ivan Strinic, giocatore del Dnipro. La richiesta del club ucraino per il difensore si aggirerebbe intorno ai 4,5 milioni di euro.