Juventus, Cristiano Ronaldo sotto inchiesta per la sua esultanza in Champions

L'Uefa ha deciso di aprire un'inchiesta per l'esultanza di Cristiano Ronaldo durante il match contro l'Atletico Madrid. Il prossimo 21 marzo la sua posizione sarà valutata dalla commissione: rischia una squalifica oltre che la multa

Guai in vista per la Juventus e per Cristiano Ronaldo: l'Uefa, infatti, ha deciso di aprire un'inchiesta nei confronti del fuoriclasse di Funchal per la sua esultanza colorita e volgare durante la partita di Champions League vinta contro l'Atletico Madrid. Il 34enne ex Real Madrid, infatti, si era lasciato andare un po' come fatto da Diego Pablo Simeone, tecnico degli spagnoli, nella sfida d'andata al Wanda Metropolitano. L'allenatore dei colchoneros, però, aveva subito chiesto scusa dichiarando di essersi rivolto ai propri tifosi per fargli capire che la squadra aveva avuto gli attributi.

Simeone se l'era cavata con una multa salata e senza essere squalificato dall'Uefa che il prossimo 21 marzo analizzerà anche la questione relativa a Cristiano Ronaldo che invece rischia una squlifica, oltre alla multa, per la sua "condotta impropria". Se il Cholo, infatti, si era riferito ai suoi tifosi, pare difficile che lo stesso abbia fatto anche CR7 che durante la sua esultanza scomposta, portanodosi le mani ai testicoli, si è lasciato andare anche in alcuni insulti, forse proprio nei confronti dei tifosi dell'Atletico. Ora la palla passa all'Uefa con il club bianconero che si augura che l'ex United non venga squalificato ma che riceva solo una multa.

.

Commenti

Silpar

Lun, 18/03/2019 - 18:29

il fuoriclasse? cioe' quando gli altri studiavano lui era fuori dalla classe?? e' per questo che e' della Juve un, cafone ricco!!! ti puoi comprare tutte le R_R che vuoi, ma sei sempre un buzzurro!!

FRANCOSANNA

Lun, 18/03/2019 - 20:53

Non facciamo paragoni, un conto è farlo ai propri tifosi, un altro è farlo ai tifosi avversari dicendo "higos de puta". si meriterebbe 5 giornate di squalifica