Juventus, cronaca di ordinaria (a)normalità, Tevez e Pirlo chiedono un colloquio

Allegri approda alla Juventus come successore di Conte e Pirlo e Tevez decidono di richiedere un colloquio straordinario con la dirigenza

Tevez e Pirlo, incontro richiesto alla Dirigenza?

In casa Juventus le acque sono tutt'altro che calme e tranquille: nel corso delle ultime ore, infatti, Conte ha deciso di rassegnare, dopo tre anni pravidi di soddisfazioni e successi, le dimissioni come allenatore dei Bianconeri, ed al suo posto la dirigenza ha ben pensato di scegliere e presentare Massimiliano Allegri, ex allenatore del Milan, non dai risultati straordinari negli scorsi anni.

Questa notizia di certo non ha reso felici ben due giocatori che ancora oggi vestono la maglia della squadra bianconera: i due in questione sono Tevez e Pirlo, i quali hanno richiesto, con grande urgenza, un colloquio con la dirigenza torinese in merito, probabilmente, all'opportunita e le conseguenza di tale scelta. In particolar modo, pare che sia stato Pirlo a richiedere maggiormente il colloquio straordinario: tra lui ed Allegri, infatti, vi è un rapporto tutt'altro che amichevole, e molti contrasti e rancori tra i due si trascinano da diverso tempo, quando entrambi si trovavano nel Milan, nel ruolo rispettivamente di giocatore ed allenatore.

Diversi furono infatti i contrasti tra i due: Pirlo vedeva la sua posizione in campo sempre più contestata, tanto che Allegri decise di farlo giocare nella zona sinistra del centrocampo e non più davanti alla difesa, ruolo abituale. Inoltre, la preparazione che Allegri decise di utilizzare portò Pirlo ad affrontare una stagione pessima, ricca di infortuni di natura muscolare.

Per questo motivo dunque Andrea si convinnse a cambiare aria e nel corso degli anni ha sempre criticato le scelte del suo ex allenatore: ora che Allegri e Pirlo si trovano di nuovo nella stessa squadra, in casa Juve sta per abbattersi un temporale oppure i vecchi problemi sono stati risolti? Solo la stagione in corso potrà stabilirlo.