Juventus, Dybala meglio di Ibra e Trezeguet: ora nel mirino c'è Tevez

Il classe 93 ha messo a segno 20 reti in 42 presenze, quasi un gol ogni due partite, con la maglia della Juventus. L'ex Palermo è stato uno dei giocatori più decisivi della squadra di Allegri in questa stagione molto positiva per i colori bianconeri

La Juventus si gode Paulo Dybala. In estate il club bianconero l’ha strappato al Palermo di Zamparini per una cifra molto elevata: 32 milioni di euro, più 8 bonus, per un calciatore di soli 22 anni che ha incantato con la maglia rosanero. Il classe 93 è giunto in punta di piedi alla Juventus e poco alla volta è riuscito ad imporsi e ad essere l’attaccante più decisivo e prolifico in casa bianconera. Fino a questo momento sono 16 le reti in campionato in 31 presenze, l’anno scorso si fermò a quota 13. Il bottino aumenta a 20 se si considera la sua prima rete in Champions League, contro il Bayern Monaco, i due gol in Coppa Italia e un sigillo nella finale di Supercoppa Italiana.

La Joya è maturato ed ha fatto intravedere di avere ancora ampi margini di miglioramento. Alla sua prima stagione in Serie A, con la maglia della Juventus, risulta essere uno dei uno dei migliori realizzatori stranieri della storia del club di Corso Galileo Ferraris. A soli 22 anni ha già eguagliato Platini e Ibrahimovic che al loro primo anno a Torino misero insieme 16 reti proprio come l’ex Instituto. Dybala, ha fatto meglio di un grande ex bomber bianconero come David Trezeguet e con ancora 4 giornate da disputare ha messo nel mirino Carlos Tevez, terzo a quota 19, e Omar Sivori secondo a quota 22. Irraggiungibile John Charles che, nel 1957-58 segnò 28 reti alla sua prima stagione con la maglia della Juventus. L’ex Palermo vuole almeno arrivare sul podio in questa particolare classifica e dunque le difese di Fiorentina, Carpi, Verona e Sampdoria sono avvisate: Dybala vuole, a suon di gol, entrare a far parte della storia della Juventus.

Commenti

massmil

Dom, 24/04/2016 - 17:44

Sarà un gran giocatore, vedremo negli anni, per ora è solo uno sxxxxxo, ho visto come ha trattato i bimbi, perché erano bimbi neanche ragazzi, dicendo loro di non rompergli il c...o con le domande, nella trasmissione delle iene. Mi sarebbe piaciuto vedere e sentire i media se al posto di questo signorino ci fosse stato Balotelli... fiumi di servizi e disapprovazioni, ma il signorino gioca nella juve e allora nessuno vuole accorgersi dei suoi comportamenti.