Juventus, Marotta ci torna su: "Con il Milan abbiamo subito un torto"

Marotta ha toccato diversi argomenti davanti agli azionisti della Juventus: da Pogba a Witsel e Matuidi, fino ad arrivare al Milan dei giovani e all'arbitraggio di Rizzoli

La Juventus, sabato sera al Meazza, ha dovuto incassare una pesante sconfitta contro il Milan di Vincenzo Montella che si è ora portato a meno due dalla squadra di Massimiliano Allegri. I bianconeri hanno recriminato per il gol annullato a Pjanic dall'arbitro Rizzoli e l'amministratore delegato della Vecchia Signora Giuseppe Marotta, davanti agli azionisti, ha parlato nuovamente dell'episodio: “Sabato con il Milan abbiamo subito palesemente un torto arbitrale, ma abbiamo evitato esternazioni pesanti. Ho avuto un confronto molto civile al termine della partita, Rizzoli ha risposto e noi ci siamo limitati a quella situazione. L'arbitraggio non dovrà mai essere un alibi per la Juventus che dovrà vincere anche nel caso in cui ci saranno episodi arbitrali sfavorevoli. Penso che in un intero campionato certe situazioni vadano a bilanciarsi".

Marotta ha poi parlato della cessione di Pogba, dei mancati arrivi di Witsel e Matuidi ed ha fatto i complimenti al Milan per via del fatto che ha una rosa molto giovane: "Pogba? Noi mai avremmo voluto cederlo, il giocatore ha però dichiarato di voler vivere un'esperienza diversa, anche magari di guadagnare di più: avremmo potuto garantirglielo, ma questo avrebbe creato una spaccatura nello spogliatoio. Dai 105 milioni si arriva ad una plusvalenza di bilancio di circa 95 milioni. Colgo le critiche per una campagna acquisti incompleta come un obiettivo in futuro per fare meglio, ma operazioni come Witsel e Matuidi non si sono concluse per decisioni non nostre ma dei loro club di appartenenza. Riteniamo che la rosa a disposizione sia competitiva anche senza Witsel e Matuidi. Il Milan dei giovani? Complimenti ai rossoneri, ma Galliani ha dovuto fare di necessità virtù, operando con una disponibilità economica ristretta. Purtroppo solo con i giovani non si vince nessun titolo. Noi stiamo molto attenti a creare mix tra giovani ed anziani, guardate Kean che ha solo 16 anni e potrebbe anche giocare titolare”.

Commenti

gcf48

Mar, 25/10/2016 - 16:14

da che pulpito viene la predica

giovauriem

Mar, 25/10/2016 - 16:24

ed era ora ! speriamo che succeda più spesso .

kallen1

Mar, 25/10/2016 - 16:32

Forse, ma non basta ancora a compensare tutti i favoritismi avuti fino ad ora.....

Boxster65

Mar, 25/10/2016 - 16:51

Certo che affermato dalla Rubentus....

wally67

Mar, 25/10/2016 - 17:09

ah ah ah ah !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! al capone che si lamenta della malavita dilagante !!!!!!!!!!!!!!! ah ah ah ah !!!!!!!!!

Carboni oreste

Mar, 25/10/2016 - 17:11

GIA' DIMENTICATO IL GOL DI MUNTARI? pRIMA CONVALIDATO DA TAGLIAVENTO ED ANNULLATO DOPO CHE IL QUARTO UOMO(SE RICORDO BENE RIZZOLI)che disse non e' gol.

rossini

Mar, 25/10/2016 - 17:19

Cara Juve, se quello che hai subito un torto pensa a quanti torti hai fatto subire agli altri nel corso degli ultimi cinquant'anni a causa della sudditanza psicologica degli arbitri. Gol non gol, punizioni inesistenti, entrate assassine tollerate e così via. Vi siete talmente abituati a vincere a mani basse in Italia col favore degli arbitri, che in Europa non avete mai vinto niente. Una spiegazione ci deve pur essere.

baio57

Mar, 25/10/2016 - 18:36

Ho iniziato ad odiare la Rubentus da bambino dopo un Como-Juve del 1975 . E' l'89 minuto ,il Como vince per 2 a 1 ,Correnti (cap.)del Como bestemmia perchè un compagno getta la palla in tribuna, l'arbitro "integerrimo" decreta un calcio di punizione dal limite dell'aria : tiro deviato e rete del 2 a 2. Che schifo !

Rainulfo

Mar, 25/10/2016 - 21:54

Uno solo? Siete ancora in debito!